A Transpotec Logitec 2019 i camion salgono in cattedra

Il Salone organizzato da Fiera Milano farà toccare con mano l'alta tecnologia che equipaggia i veicoli pesanti

Piero Evangelisti

C'è grande attesa per Transpotec Logitec 2019 che si svolgerà a Verona dal 21 al 24 febbraio, perché la rassegna, organizzata da Fiera Milano, è divenuta negli anni il vero punto di riferimento per il mercato italiano dell'autotrasporto e della logistica. I temi chiave saranno l'innovazione, la mobilità sostenibile, la sempre più diffusa digitalizzazione e la sicurezza, aree dove l'alta tecnologia che i truck mettono in campo si confronta con il parco circolante dei veicoli industriali italiano che è il più vecchio (e quindi il più inquinante e il meno sicuro) d'Europa. Massiccia è la presenza dei costruttori e novità sono attese da Man, Mercedes-Benz, Renault Trucks, Scania, Volvo Truck e Daf, sul fronte dei veicoli pesanti, ai quali si affiancheranno i commerciali leggeri esposti da Citroën, Fiat Professional, Ford, Isuzu, Opel, Peugeot e Volkswagen Veicoli Commerciali. «Grazie al contributo delle oltre 300 aziende presenti, Transpotec permetterà di toccare con mano le evoluzioni e gli scenari futuri del mercato, con un focus particolare su efficienza energetica, sostenibilità dei consumi e sicurezza - ha dichiarato Giuseppe Garri, exhibition manager di Transpotec Logitec - ma fondamentale sarà anche l'attenzione alla digitalizzazione e ai suoi sviluppi, che consentono di razionalizzare viaggi e tempi di percorrenza, coordinandosi con la flotta, monitorando in ogni momento il veicolo, anche da remoto. La manifestazione sarà insomma un'occasione unica per scoprire le ultime novità di mezzi, prodotti e servizi e offrire ai professionisti del trasporto competenze e strumenti concreti per equipaggiarsi ad affrontare il cambiamento che sta coinvolgendo il settore».

Nell'ambito della rassegna ci sarà, come sempre, l'esposizione di rimorchi e semirimorchi con modelli sviluppati per ogni esigenza di carico e le svariate tipologie di prodotti trasportati. Il padiglione 11, poi, si trasforma nella vetrina dedicata al trasporto a temperatura controllata che garantisce la conservazione e la tracciabilità anche delle merci più delicate, mentre al padiglione 9 sarà protagonista l'aftermarket nell'Aftermarket Village, che ospiterà le proposte di 34 aziende specializzate nella produzione e distribuzione di prodotti e servizi dedicati alla manutenzione e alla riparazione dei mezzi pesanti.

Su una superficie di oltre 2.000 metri quadrati sarà ospitata la Piazza dell'Usato, mentre una novità è rappresentata dal Logistic Village, ideato e realizzato da Fiap (Federazione Italiana Autotrasportatori Professionali), e ospitato nel padiglione 6.

La logistica, alla quale le tecnologie della digitalizzazione stanno spalancando nuovi scenari, sarà inoltre al centro di un ampio palinsesto di eventi formativi professionali realizzati in collaborazione con le maggiori realtà del settore. I focus di numerosi seminari e workshop si concentreranno, inoltre, sulla sicurezza un valore aggiunto che tutela la qualità del servizio offerto, ma anche un contributo al livello di sicurezza per tutti sulle strade e sulla sostenibilità, una delle sfide più impegnative per l'autotrasporto.

Al Transpotec non mancheranno gli eventi focalizzati sulle normative per fornire agli utenti professionale gli strumenti per operare nel pieno rispetto delle regole. E poi, la «Fiera fuori dalla Fiera» perché gli spazi esterni saranno attrezzati per le prove di truck su un circuito cittadino che consentiranno a tutti i visitatori di valutare caratteristiche e manovrabilità dei mezzi in condizioni di guida reali.