Tribunale di Milano: "Stop a Rojadirecta"

La sezione specializzata Impresa del Tribunale di Milano "ha ordinato a un importante fornitore italiano di connessione internet di inibire a tutti i propri clienti l'accesso al dominio it.rojadirecta.eu, uno dei principali siti che viola
sistematicamente il copyright delle gare di Serie A e Champions League"

La sezione specializzata Impresa del Tribunale di Milano "ha ordinato a un importante fornitore italiano di connessione internet di inibire a tutti i propri clienti l'accesso al dominio it.rojadirecta.eu, uno dei principali siti che viola
sistematicamente il copyright delle gare di Serie A e Champions League".

Lo scrive Mediaset in un comunicato stampa. "Contestualmente - prosegue la nota -, la magistratura milanese ha anche vincolato l'azienda di tlc all'immediata rimozione di tutti i siti con nome 'rojadirecta', indipendentemente dal paese in cui sono registrati. Il giudice ha inoltre fissato una penale di 30mila euro per ogni giorno di ritardo nell'attuazione del provvedimento". Secondo Mediaset, che segnala di aver gia` ottenuto dal Tribunale di Roma uno stop diretto al gestore del portale Rojadirecta e due ordini di sequestro del medesimo sito da parte della Procura della Repubblica di Milano, "la decisione del Tribunale di Milano riveste una particolare rilevanza giurisprudenziale in tema di lotta alla pirateria".

Commenti

libertyfighter2

Gio, 19/11/2015 - 18:47

Provvedimento stupido. Fastweb può solo oscurare il sito sul suo dns. Ma a parte che chi non ha fastweb se ne frega, è sufficiente mettere i parametri del dns di Google o OpenDNS e vai su rojadirecta. Inoltre diventi immune alla censura di stato. Oppure ci accedi tramite servizio gratuito di surf anonimo. A quel punto risulta che sei in Africa o in Asia e tanti saluti al giudice. Conoscere la tecnologia prima di fare figure di letame.