Troppa Serbia per Azzurra E la Germania grazia la Spagna

Schroeder l'immaginifico della nuova Germania, dopo aver segnato 26 punti, grazia la Spagna con l'ultimo dei 3 tiri liberi a disposizione(76-77) e salva l'Europeo della squadra di Scariolo nel girone di Berlino, quello dove l'Italia in maschera, senza Belinelli, con Gentile scatenato (19 punti, 8 su 16 al tiro, 5 rimbalzi, 6 assist in 36' di gioco) si è congedata perdendo 82-101 contro l'imbattuta Serbia del Djordjevic che nella sua vita da allenatore nel nostro paese ha lanciato prima Gallinari e poi il giovane capitano dell'Armani quando era a Treviso.

Il rischio della presunta grande Spagna è stato davvero enorme, aveva un vantaggio di 12 nell'ultimo quarto, ma poi si è fatta mangiare la dote, la faccia e stava per autocondannarsi al più clamoroso dei fallimenti. Invece è salita pure lei sul charter che ieri sera ha portato le quattro qualificate del girone di Berlino verso l'arena da trentamila posti di Lilla dove si concluderà questo Europeo organizzato in quattro paesi diversi dopo la rinuncia dell'Ucraina che ieri ha salutato la compagnia facendo comunque meno clamore della Russia eliminata con una sola vittoria nel congedo contro la Bosnia.

Per dire come il destino si gioca con porte aperte e sbattute in faccia: la peggior Spagna degli ultimi tempi se ne va con il secondo posto nel girone, schivando i siluri francesi, lasciando l'Italia al terzo posto che la metterà contro Israele, mentre sarà la Turchia ad affrontare i galletti di Tony Parker negli ottavi di domenica. Per completare le notizie sull'ultima degli Azzurri che hanno risvegliato l'amore del basket da segnalare ancora i 14 punti di Gallinari in 27' e i 17 di Bargnani in 27'.