Uefa, maxi-multa in arrivo per Psg e Manchester City

I due club rischiano una maxi-sanzione per violazione del fair play finanziario. Ma nel mirino dell'Uefa potrebbe esserci anche l'Inter...

Il presidente dell'Uefa, Michel Platini

Stangata in arrivo per Paris Saint-Germain e Manchester City. La Uefa potrebbe multare i due club per violazione del fair play finanziario con una sanzione di oltre sessanta milioni di euro.

La conferma ufficiale dovrebbe arrivare in settimana, ma le indiscrezioni di stampa lasciano supporre che la multa per i due club si prospetti salatissima. D'altronde che i conti di Psg e City fossero riequilibrati da ingenti immissioni di denaro provenienti dai facoltosi sceicchi proprietari dei club.

L'introduzione del regime dell'autosostentamento finanziario per le società calcistiche europee è stata fortemente voluta dal presidente dell'Uefa Michel Platini, che da tempo ha fatto del cosiddetto fair play finanziario una delle bandiere del proprio mandato alla testa del calcio europeo. Per i club che sgarrano, sanzioni pecuniarie o l'esclusione dalle competizioni continentali. Se le due squadre di Parigi e Manchester dovessero essere effettivamente condannate, oltre alla maxi-multa rischierebbero di partecipare alla prossima edizione della Champions League con una rosa di calciatori più ristretta rispetto a quella delle altre società.

Del resto lo sceicco Mansour, patron del Manchester City, ha speso 850 milioni di euro in calciatori dal 2008 - anno del suo sbarco nel grande calcio inglese - ad oggi. Ad oggi paga 280 milioni ogni anno per il solo monte ingaggi e per la stagione 2012-2013 le perdite ammontano a 70 milioni di euro. Una cifra che sfora il limite di 45 milioni imposto dalla Uefa e che lo stesso Mansour ha tentato di contenere grazie ad una maxi-sponsorizzazione di Etihad Airways: il trucchetto però non ha funzionato, perché la Uefa lo ha considerato un artificio contabile.

Una vicenda piuttosto simile a quella del Psg, a cui era stata garantita una sponsorizzazione di 200 milioni da parte della Qatar Tourism Authority, molto vicina alla presidenza del club. Le società che potrebbero rischiare maxi-multe per violazione del fair play finanziario sono però più di due: all'esame della Uefa ci sarebbero fino a sette club. L'unica italiana sarebbe l'Inter.

Commenti

cicero08

Mer, 07/05/2014 - 08:12

Anche l'Inter sembra essere sotto osservazione. E l'Inter, al contrario dei clubs già sanzionati, non ha vinto nulla...