Valentino Rossi trionfa in Spagna

Il campione di Tavullia sulla pista andalusa mette in riga i padroni di casa Jorge Lorenzo e Marc Marquez che si devono accontentare del secondo e terzo posto

Trionfo del Dottore nel Motogp di Spagna. Sul circuito di Jerez de la Frontera Valentino Rossi (Yamaha Movistar) porta a casa la quarta gara del mondiale, tornando al successo dopo il Gp di Silverstone della scorsa stagione. Secondo posto per il compagno di squadra Jorge Lorenzo ad oltre 4'', terzo l’altro spagnolo Marc Marquez (Honda Repsol), staccato di quasi 9''. Settimo Andrea Iannone (Ducati Team). Vittoria numero 113 della ricchissima carriera di Vale. Il 37enne fuoriclasse di Tavullia, scattato dalla pole, ha vinto da dominatore. Giù dal podio l’altra Honda di Dani Pedrosa, seguita da Aleix Espargarò e Maverick Vinales. Soltanto settima la Ducati di Andrea Iannone (out nei primi giri invece Andrea Dovizioso per un problema al retrotreno), chiudono la top ten Pol Espargaro, Eugene Laverty ed Hector Barbera.

"Il mio weekend è stato perfetto"

Valentino Rossi festeggia con moderazione: "E' stato un week end perfetto - dice ai microfoni di Sky -, concluso con un trionfo. Già venerdì andavo forte, il feeling con la moto è stato totale. Ringrazio tutto il team e i miei meccanici. Mi sono sentito bene, in forma. Ho cominciato e finito la gara in testa, una giornata perfetta".

Una gara sempre in testa

Parte subito forte il campione della Yamaha che al via sfrutta il vantaggio della pole bruciando Lorenzo e Marquez. E'd èsubito duello tra Rossi e Lorenzo col campione di Tavullia che regge agli assalti dello spagnolo mantenendo la prima posizione,
dietro Marquez cede il terzo posto alla Honda di Pedrosa. Al terzo passaggio Rossi fa registrare il miglior tempo, 1'40"090, allungando leggermente sugli inseguitori.

Prende il largo il "Dottore", che a 23 giri dalla fine ha sette decimi di vantaggio sul compagno di scuderia della Yamaha. All'ottavo giro il margine di Rossi sale a un secondo e mezzo. Problemi per la Ducati di Dovizioso, costretto al ritiro. Tenta un
recupero Lorenzo ma non ce n'è per nessuno: a sette giri dalla fine Rossi ricomincia a macinare giri veloci riportando a 2''251 il gap con il suo più diretto avversario.

A sei giri dalla fine Lorenzo sembra mollare, il ritardo sale a 3 secondi e 3 con Rossi che scappa via fino al trionfo finale, l'87° in carriera nella classe regina. Una giornata da incorniciare.

Classifica piloti

1) Marc Marquez (Spa/Honda) punti 82; 2) Jorge Lorenzo (Spa/Yamaha) 65; 3) Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 58; 4) Dani Pedrosa (Spa/Honda) 40; 5) Pol Esparago (Spa/Yamaha) 36; 6) Maverick Vinales (Spa/Suzuki) 33; 7) Aleix Espargaro (Spa/Suzuki) 32; 8) Hector Barbera (Spa/Ducati) 31; 9) Eugene Laverty (Irl/Ducati) 28; 10) Andrea Iannone (Ita/Ducati) 25; 11) Andrea Dovizioso (Ita/Ducati) 23.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 24/04/2016 - 15:07

Mmmmmah!!!!

Kamen

Dom, 24/04/2016 - 15:10

Questa doveva essere la classifica finale dello scorso Campionato,comunque Mina a Lugano sta cantando:"Grande,grande,grande".

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 15:10

Il vecchio ha vinto ancora, ha esclamato in Italiano, il telecronista Argentino che segue il MOTO GP per ESPN. I BAMBINI sono stati messi a NANNA IN CASA LORO aggiungo io!!! Grande Valentino. Saludos dal Nicaragua.

unz

Dom, 24/04/2016 - 15:55

che gusto....

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Dom, 24/04/2016 - 16:09

La classe non è acqua. Nella storia sono pochi i piloti vincenti all'età di Valentino.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 24/04/2016 - 16:50

E' ASSOLUTAMENTE C O M M O V E N T E ! ! ! ! !

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 24/04/2016 - 17:41

GRANDE, e grande il pubblico spagnolo pieno di berretti e bandiere del giallo 46 ! Propongo comunque un immediato esame epatico al cabroncito 99 la cui bile sta per scoppiare. Male voluto non fu mai troppo per chi vorrebbe sempre vincere facile (due contro uno).

Anonimo (non verificato)

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 24/04/2016 - 18:06

VALENTINO SIA LODATO SEMPRE SIA LODATO. Ho letto che la magnifica MINA canta grande grande grande, vero una insuperabile cantante per un'INSUPERABILE PILOTA.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 24/04/2016 - 18:20

Lorenzo è sempre stato davanti al ricciolino da quando i due sono in Yamaha. Incredibilmente (ma neanche tanto), al primo GP dopo l'annuncio del suo passaggio in Ducati, si ritrova a fare la Q2 con una gomma sbilanciata, dopo aver dominato tutte le sessioni precedenti. Poi, in gara, nel suo circuito "sotto casa" non riesce a tenere il passo del compagno di squadra (vedi caso riconfermato in Yamaha per l'anno prossimo). Coincidenze?

Ritratto di primulanonrossa

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 19:17

Caro wilegio 18e20, non fare il MINCULPISTA DAI!!! Saludos dal Nicaragua e da buoni Italiani godiamoci la vittoria.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 24/04/2016 - 19:20

Grande VALENTINO vogliamo tu sia subito proclamato patrimonio dell'umanità, di tanto in tanto dedicato un GIUBILEO, et omnia hominis motorciclist** avranno l'obbligo, almeno una volta nella vita, di venire in pellegrinaggio a TAVULLIA.......... **tutti gli esseri umani motociclistici

laura bianchi

Dom, 24/04/2016 - 20:12

Parlo a nome di mio marito che lo adora: quando c'è Valentino, non ce ne per nessuno. Ce la siamo goduta appieno. Suppur amando la Spagna, con todo el corazòn.

Trinky

Dom, 24/04/2016 - 23:38

wilegio, magari hanno imparato da quello che i 2 bimbominkia hanno fatto alla penultima gara dello scorso campionato...o è convinto che non fossero d'accordo?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 25/04/2016 - 00:00

Lorenzo: potevo vincere la colpa della gomma!!!! No jodas !!!! No me digas!!! O in majorquin: no mel digis !!!! Capullo.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 25/04/2016 - 14:47

@ laura bianchi - Gentile Signora, quello che hanno fatto i due spagnoli all'ultima corsa lo scorso hanno non ha niente a che vedere con la Hispanidad. Uno è un invidioso marcio, l'altro un rancoroso infantile. Fossi spagnolo tiferei per un portoghese, francese, tedesco, magari anche per un italiano, ma MAI per quei due che disonorano il concetto di Hidalgo.

Anonimo (non verificato)