Verona fatale per il Napoli: doppietta di Toni lo mette ko

Tredicesimo gol per il bomber emiliano. Una doppietta che avvicina il Verona alla salvezza e complica maledettamente i piani del Napoli

Una doppietta del solito Luca Toni (13 gol per il bomber emiliano) avvicina il Verona alla salvezza e complica maledettamente i piani del Napoli, alla terza sconfitta esterna di fila, e che domani potrebbe essere sorpassato al terzo posto dalla Lazio (attualmente alla pari) e avvicinato dalla Fiorentina.

Altra prova senza cuore per la squadra di Benitez (nervosissimo in panchina) che cede con merito a un Verona tornato ai livelli della scorsa stagione: difesa attenta, centrocampo dinamico, e poi c’è Toni. Due occasioni, due gol per il killer di Pavullo, che a quasi 38 anni continua a segnare con una regolarità impressionante. E il Bentegodi è ai suoi piedi. Parte alla grande il Verona: Gomez scappa tra Mesto e Albiol, Andujar ci mette una pezza anche se il Verona reclama un rigore (che non c’è); al 7’ gialloblù in vantaggio con Toni, che conclude una grande azione personale (dribbling a Britos, tunnel ad Andujar) con il gol numero 12. Napoli sotto shock e incapace di abbozzare una reazione adeguata, complice anche l’assenza di Higuain: il Verona rallenta un pò i ritmi ma è Andujar a rischiare sul bolide di Jankovic (22’) e sul cross di Sala sul quale ancora Jankovic non arriva per un soffio (31’). Risveglio partenopeo nei minuti finali: Mertens centra l’esterno della rete, Rodriguez miracoloso sulla conclusione da due passi di Zapata.Mentre Benitez, particolarmente nervoso, critica quasi tutte le decisioni di Banti, Toni mette ancora paura a un incerto Andujar e Mertens manca di un soffio l’appuntamento con il cross di De Guzman. Il 7 è però il numero magico del Verona: volata deluxe di Hallfredsson, che fa fuori mezza difesa del Napoli, invito perfetto per Toni che in scivolata fa 13. Callejon, Higuain e Gabbiadini le mosse di Benitez, Inler impegna Benussi con conclusioni da lontano e un sinistro micidiale dai 35 metri di Gabbiadini che centra il palo: il Verona (chiude in 10 per l’espulsione di Sala) porta a casa una vittoria oltremodo meritata, il Napoli finisce nuovamente dietro la lavagna.