«Uno stimolo per tornare prima»

Fabrizio Aspri

da Roma

Le lacrime di Franco Sensi sono l’immagine più commovente del record della Roma. «Ora siamo nella storia, adesso noi siamo la storia, tutto il resto non conta», le prime parole di Francesco Totti che ha avuto una deroga dall’arbitro Trefoloni per stare vicino alla panchina giallorossa con la gamba diritta appoggiata su una panchina. «È stata dura stare a bordo campo, ma lo prendo come uno stimolo in più per tornare il prima possibile». «Ho vinto tanto in Italia e all’estero, ma questa gioia è immensa. Totti a bordo campo ci ha dato una carica in più. La partita? Siamo stati bravi a sfruttare le occasioni, ma il nostro è un grande gruppo», il commento di Christian Panucci. Al settimo cielo anche Rodrigo Taddei: «Ho il numero 11 sulla maglia e ho fatto gol nel giorno della nostra undicesima vittoria che ci dà il record assoluto. Cosa potrei chiedere di più? Non ho parole per dire quanto sono felice». Un altro che non sta più nella pelle è Aquilani, il ragazzo di borgata cresciuto nelle giovanili giallorosse, autore della seconda rete: «È incredibile, sognavo questo momento da quando sono nato. Sono romano, amo alla follia questa maglia, non posso volere di più».