La storia di Amanda 

La storia di Amanda di 5 anni è singolare, in quanto alla sua nascita il papà muore in un incidente. I nonni mi chiedono di vedere se dal disegno della bimba si colgono elementi di disagio emotivo.

La storia di Amanda di 5 anni è singolare, in quanto alla sua nascita il papà muore in un incidente. I nonni mi chiedono di vedere se dal disegno della bimba si colgono elementi di disagio emotivo.

La prima disegnata e quindi valorizzata, è la nonna; ma ciò che stupisce in questo disegno è la rappresentazione del papà che non c’è mai stato e non è neppure sostituito da un’altra figura maschile. E’ il suo papà e basta! Questo fatto ci fa capire come i bambini siano come “carta assorbente” e quindi attenti a tutto ciò che li colpisce emotivamente
La mamma, posta al centro del foglio con lei aggrappata, quasi a voler rientrare nel suo ventre, ci dice quanto Amanda abbia bisogno di questa protezione e delle sue cure premurose.
Non si può misconoscere nella bimba la creatività, l’originalità di pensiero e come la nonna sia per lei motivo di sollecitazione verso la vita, poiché è tinta di viola. Essa è inoltre l’unica persona totalmente colorata e ciò depone per l’importanza che ella ha nella vita della piccola.

Evi Crotti