Storie autentiche e documenti drammatici raccolti negli oceani

L'organizzazione fu fondata dal capitanoWatson nel 1977

La Spezia Una storia autenticamente vera. Fatta di eroismo, coraggio e generosità al servizio del mare e dei suoi abitanti. In occasione dei 40 anni di Sea Shepherd, la celebre organizzazione fondata nel 1977 dal capitano Paul Watson a Vancouver (Canada) con la missione di proteggere e conservare la fauna marina, Skira Editore ha pubblicato un fantastico libro presentato a margine di Seafuture 2018, la rassegna internazionale della Blue Economy appena conclusa all'Arsenale Militare della Spezia. Costituito ufficialmente come come Sea Shepherd Conservation Society nel 1981, oggi il movimento ha sedi in oltre venti Paesi, una flotta di dodici navi e migliaia di volontari appassionati che lavorano insieme in tutto il mondo. Grazie al sostegno costante di generosi sostenitori, nel 2017 Sea Shepherd ha celebrato i suoi primi quarant'anni di conservazione marina con un record di venticinque campagne in un anno.

Dall'oceano Antartico e dal Golfo di Guinea nell'Africa occidentale al Mar Baltico, dalla Germania al Golfo del Messico fino in California, l'equipaggio di Sea Shepherd ha lavorato in collaborazione con le autorità locali per combattere la pesca illegale, ha rimosso migliaia di reti da pesca e raccolto prove per condannare i bracconieri. Le operzioni sulle coste hanno protetto i nidi delle tartarughe marine in via d'estinzione, rimosso tonnellate di detriti dalle spiagge e dai corsi d'acqua e denunciato il trasporto illegale di pinne di squalo nel Sud-Est asiatico.

Il libro è in vendita nelle migliori librerie.

AR