Strage in India, bomba in un locale di stranieri Nove vittime e 53 feriti

Paura nell'India occidentale. Nove persone, di cui 4 stranieri, sono morte dopo un’esplosione che si pensa sia stata piazzata
nella "German Bakery", popolare ristorante affollato da turisti
di Pune

Pune - Nove persone sono morte dopo un’esplosione che si pensa sia stata piazzata nella "German Bakery", popolare ristorante affollato da turisti di Pune, città dell’India occidentale. "Ci sono nove morti e 53 feriti nell’esplosione presso la panetteria tedesca. Sospettiamo si tratti di una bomba", ha detto ai giornalisti Rajendra Sonawane, commissario di polizia.

L'attacco terroristico La bomba è esplosa nella città occidentale di Pune nello Stato di Maharashtra causando nove vittime, di cui quattro donne straniere, e oltre 50 feriti. Teatro dell’attacco un locale, "The German Bakery", che sorge nelle vicinanze di una sinagoga. Secondola rete Ndtv la deflagrazione è avvenuta quando qualcuno ha cercato di aprire una borsa abbandonata. Il governo, si è appreso, ha inviato a Pune un reparto di "teste di cuoio indiane". Vicino al caffè si trovano fra l’altro l’asharam del guru Osho e la Chabad Hosue, luogo di culto per gli ebrei.

Il governo: "E' un attentato" "In base agli elementi che abbiamo raccolto - ha detto ai giornalisti il sottosegretario all’Interno, G.K. Pillai - siamo di fronte ad un attentato terroristico". Se così fosse, si tratterebbe del primo importante attentato terroristico in India dopo il sanguinoso attacco a Mumbai del 26 novembre 2008 che causò oltre 170 morti. Nei pressi di Pune sorge la fabbrica automobilistica di Ranjangaon, creata in joint venture da Tata e Fiat con una capacità di produzione di 100mila auto e 200mila tra motori e trasmissioni.

Il German Backery Il German Backery è un caffè di lunga tradizione molto popolare tra la gente del posto e un luogo di ritrovo dei viaggiatori zaino in spalla diretti a Osho Ashram. È un locale a buon mercato e dall’atmosfera molto tranquilla e familiare famoso per i suoi spuntini leggeri ma soprattutto per gli apprezzatissimi dolci. Un ashram è una sorta di convento. Osho, fondatore e leader di un grande movimento spirituale i cui seguaci sono noti come "arancioni", era un guru che da in nome all’ashram di Pune. L’Osho Ashram è un luogo di meditazione orientato al business, in cui si praticano diverse discipline, in particolare lo yoga. Giardini con ruscelli, tronchi di bambù, tuniche granata e tanto silenzio. Ma anche piscine e cibo occidentale a prezzi europei.