Su e giù nell'Oltrepò tra degustazioni e concerti in villa

Il caldo torrido concede per fortuna un po' di tregua e allora niente di meglio - per chi questo weekend non è in vacanza - di una bella gita fuoriporta, magari abbinando natura, arte ed enogastronomia. Un mix che in Lombardia equivale a un luogo su tutti: Oltrepo' pavese. Proprio qui, nel regno della malvasia e delle dimore storiche, anche quest'estate ha luogo un festival nato vent'anni intitolato Ultrapadum che valorizza il turismo culturale a 360 gradi tra le colline di una delle zone più suggestive della nostra regione. La formula è quella di coniugare eventi musicali e concertistici con le grandi tradizioni di questo territorio, tra ville, castelli, itinerari culturali e gastronomici.
Con un calendario eclettico che spazia dalla musica folk alla musica italiana di Lucio Dalla passando per la grande lirica nel bicentenario di due mostri sacri come Wagner e Verdi e il jazz.
Numerose e suggestive le location scelte per gli spettacoli, tra cui l'Abbazia di Morimondo (Mi), Villa Cappa Pietra a Palestro, Villa San Pietro a Nazzano a Rivanazzano Terme, il Molino secentesco di Pozzol del Groppo (Al) e Stradella. Ville, dimore storiche, castelli che vengono aperti al pubblico in occasione degli spettacoli: il castello di Oramala a Val di Nizza ne è un esempio: posto a 758 metri sul livello del mare, risale al X secolo ed è conosciuto per il fantasma che lo abita, per il borgo che lo circonda (fa parte del circuito «Borghi Più Belli d'Italia»), per annoverare tra i suoi più illustri ospiti Dante Alighieri e per essere situato sopra un dedalo di passaggi sotterranei che lo collegano al vicino Castello di Varzi. Gli appuntamenti prendono il via stasera con un omaggio a un'accoppiata della musica, quella formata dal tedesco Richard Wagner e dall'italianissimo Giuseppe Verdi, due giganti del teatro dell'opera di cui proprio quest'anno ricorre il bicentenario della nascita. La ricorrenza dei due secoli dalla nascita non è sfuggita agli organizzatori della 21esima edizione della rassegna (strutturata in una 50ina di appuntamenti in giro per le storico-culturale dell'Oltrepò Pavese, della Lomellina, ma anche nell'alessandrino) che ha come filo rosso la via Francigena: stasera (dalle 21.15, ingresso libero) in piazza della Vittoria a Pavia hanno programmato una sorta sfida a suon di arie indimenticabili tra i due campionissimi della lirica e del melodramma. Ad interpretare o, meglio, a rappresentare questo duello simbolico l'Orchestra di Fiati e Percussioni Liceo Antonio Rosmini di Rovereto, una compagine di musicisti di caratura internazionale di cui fanno parte un'80ina di musicisti, diretta dal maestro Andrea Loss.
Tra gli appuntamenti in cartellone quello di Ferragosto è come di consuetudine nel segno della tradizione contadina e del folklore, in una località conosciuta per il Carnevale Bianco che si celebra ogni anno proprio ed insospettabilmente ad agosto. In cartellone c'è Cegni Trad 2013 ed il duo Valla-Scurati, musicisti di fama internazionale ed eredi nonché continuatori della tradizione di quella che è conosciuta come la Musica delle Quattro Province. .