Il suo nome è Iseo. E il motoscafo non tramonta mai

Riva, il mito continua a stupire. La «piccola», appena 8 metri, è stata presentata
nel cantiere di Sarnico. E la leggenda si rinnova

«Con Iseo la storia di Riva si rinnova e si evolve. Dopo i classici in legno Ariston e Florida che hanno fatto la storia del cantiere nel range dei modelli più piccoli, Riva torna a proporre una piccola imbarcazione che racchiude in sé tutti i valori che hanno reso il brand una leggenda: artigianalità, unicità, eleganza e massima attenzione al dettaglio». Sintesi di Norberto Ferretti. Che segue personalmente lo sviluppo di tutti i modelli della gamma Riva. «Iseo», un runabout di 8 metri - destinato a diventare un vero e proprio must per chi ama il lago,il mare e, soprattutto, il design - è stato presentato nello storico cantiere di Sarnico nei giorni scorsi. Con una novità: è una barca che “vive” con l’armatore, si muove con lui dappertutto. È dotata, infatti, di un trailer che consente un trasporto agevole al traino della propria vettura. E a questo proposito è nata una collaborazione con Land Rover, prima fase di una partnership che porterà il marchio inglese ad esporre alcune delle proprie vetture a fianco di «Riva Iseo» durante i saloni nautici di Cannes e Genova per il debutto ufficiale in «società». È Pietro Riva - maestro d’ascia giunto a Sarnico dal lago di Como - a fondare l’omonimo cantiere nel 1842. Che va avanti con Ernesto. Quindi è la volta di Serafino, grande appassionato di corse. Fino a Carlo, oggi 90 anni invidiabili. Straordinarie le sue intuizioni. Crea, infatti uno stile che si affermerà nel mondo per qualità, eleganza e design esclusivo: il puro Italian Style. Con l’arrivo del gruppo Ferretti (maggio 2000) per il marchio è l’inizio dello sviluppo, rinnovamento e nuovi successi. Oggi Riva produce 12 modelli che vanno dagli 8 ai 35 metri. «Abbiamo voluto creare un runabout raffinato, essenziale, ideale per un utilizzo sia al lago sia in mare. Che, oltre a soddisfare esigenze di comfort, trasporto agevole e utilizzo immediato, fosse un oggetto di design inconfondibile, in grado di suscitare emozione, non solo agli appassionati di nautica», dicono Mauro Micheli e Sergio Beretta, fondatori di Officina Italiana Design. Mentre per Alberto Perrone da Zara, sales manager Riva, «Iseo è per noi un vero gioiello e siamo sicuri che riscontrerà i favori del mercato; basti pensare che in poche settimane abbiamo già ricevuto diversi ordini (ben 16, ndr). Ma è anche il tender ideale per grandi yacht». Su «Riva Iseo» è stata applicata una capote a scomparsa, progettata dalla stessa azienda che fornisce le versioni cabrio di Rolls Royce e Bentley. In arrivo anche la versione Hybrid Propulsion Zem. «Iseo», infine, è la prima imbarcazione nel suo genere dotata di infotainment e cartografia Gps basati sulla piattaforma iPad Apple. Chi vuol passare alla cassa sappia che il prezzo base è di 280mila euro (35mila al metro!).