Come superare la crisi Ecco le regole fai-da-te

Riconoscere la dipendenza da shopping non è facile, ma esistono dei metodi fai da te per affrontarla in modo positivo o per difendersi dalla trappola. Se l'acquisto diventa un'esigenza insopprimibile, come primo passo gli esperti raccomandano di disfarsi della carta di credito: sarà più facile tenere l'impulso sotto controllo. In secondo luogo bisogna evitare il più possibile di iscriversi ai siti di shopping online, registrando i propri dati per il pagamento. Questo vale soprattutto per le persone già affette da altre forme di dipendenza e quindi sono più vulnerabili.

Secondo gli specialisti può essere molto utile anche stabilire un budget, prevedendo una somma da spendere per lo shopping che non va mai superata. Inoltre prima di effettuare qualunque acquisto bisogna sempre chiedersi se quell'oggetto sia davvero indispensabile. Altre tre regole che non vanno mai dimenticate sono quelle che impone di tenere un promemoria delle cose comprate e fare un bilancio: se ci si accorge che nell'ultima settimana si sono acquistati beni inutili domandarsi il perché. E poi quella che raccomanda di tenere un calendario settimanale delle connessioni ai siti di vendite online e tenere sotto controllo il tempo di esposizione dedicato all'e-commerce.

Infine quella che ricorda di non uscire mai completamente soli, ma farsi accompagnare da un amico o un familiare che tenga sotto controllo il portafogli. Ma per evitare di cadere in trappola si può anche provare a gratificarsi in modi più positivi, affinché l'esigenza di ricorrere allo shopping per trovare pace sia solo un brutto ricordo. In questo senso può essere utile imparare a premiarsi durante la giornata, concedendosi piccole coccole in varie forme, purché lontano dai negozi. Questo aiuta a ritrovare un equilibrio con una parte di se stessi che esiste e va rispettata e, soprattutto, ascoltata. E poi non bisogna mai perdere di vista un obiettivo: piacere a se stessi. Secondo gli psicologi che seguono questa dipendenza, imparare ad apprezzare ciò che si è può mettere al riparo da molte insidie.

Esiste poi un'altra regola, e riguarda le paure: mai evitarle, ma guardarle dritte negli occhi per sentirsi più forti. A questo punto si è abbastanza forti per tentare la prova più difficile: uscire da soli, con le tasche vuote, lasciando a casa bancomat e carte di credito. Fare un giro per negozi, ammirare le vetrine per vedere che effetto fa. E se proprio si vede qualcosa di bello e indispensabile, aspettare qualche giorno e rifletterci su: nella maggior parte dei casi il desiderio passa e il bilancio familiare è salvo. L'ultima regola è forse quella più scontata, ma non meno importante: quando da soli non si riesce a stare meglio, farsi aiutare da una persona esperta.

DU