8 Bit: "Planes" e "Angry Birds Star Wars"

Il bello dei videogiochi, tratti dai film di animazione, è quello di far sentire il bambino protagonista delle stesse pellicole. Grazie a questi titoli, il piccolo utente si ritroverà a poter gestire i suoi eroi preferiti, a muoverli sullo schermo, a trasformarli in amici virtuali

Il bello dei videogiochi, tratti dai film di animazione, è quello di far sentire il bambino protagonista delle stesse pellicole. Grazie a questi titoli, il piccolo utente si ritroverà a poter gestire i suoi eroi preferiti, a muoverli sullo schermo, a trasformarli in amici virtuali. In poche parole, a non esaurire la spinta emotiva e, soprattutto, educativa dei cartoni visti al cinema. Uno di questi giochi è sicuramente Planes, rivisitazione della Disney del cartoon che è uscito nelle sale un mesetto fa. Lo abbiamo provato sulla Nintendo Wii U, una console che, per le sue caratteristiche uniche, sembra assecondare, meglio di altre, questo particolare matrimonio tra cartoni e giochi.

Per chi non avesse visto il film, si tratta di uno spin-off del più quotato Cars e racconta la storia dell’aereo agricolo Dusty e del suo sogno di partecipare a una gara intorno al mondo, sfidando i velivoli più agguerriti e attrezzati. Ovviamente, dopo non poche difficoltà, riuscirà nella sua impresa. Con Disney Planes, il bambino si ritrova praticamente già al centro del gioco, a pilotare, senza troppe perdite di tempo, il suo aereo preferito. Anche perché i comandi e il relativo gameplay sono davvero semplici e non richiedono particolari complicazioni, cosa che, spesso, impedisce ai bimbi di godere fino in fondo di alcuni titoli che, sulla carta, dovrebbero essere destinati a loro. Con lo stick sinistro avrete il controllo del vostro aereo e con quello destro potrete rimetterlo in rotta, nei momenti di difficoltà. Non è un gioco per adulti, sia chiaro, altrimenti potreste trovarlo noiosetto.

E’, invece, una goduria per i più piccoli che avranno varie opzioni nelle quali cimentarsi. Oltre alla campagna, con personaggi e ambientazioni tipiche del film da cui il videogame è tratto, potrete disporre di Air Rally, con Dusty che dovrà superare una serie di checkpoint nel minor tempo possibile. O di Baloon Popping che, come fa intuire il nome, vi metterà alle prese con dei palloncini da scoppiare. In Free Flight, invece, vi divertirete a volare liberamente, senza vincoli di sorta. Si può giocare anche in compagnia di un amico, sfruttando il nunchuck. Da non trascurare il fatto che la Wii U, con l’off screen, permette ai vostri figli di giocare sullo schermo del game pad lasciando a vostra disposizione la televisione. Insomma, un ottimo regalo per Natale.

Con Angry Birds Star Wars (Activision) si può dire, finalmente, qualcosa di diverso dalla solita meccanica di gioco dell’uccellino tirato con una fionda contro dei maiali. Qui, infatti, come fa intuire il titolo, si ha la licenza di creare delle versioni del tutto particolari dei vari Obi Wan, C3PO, Han Solo. Titolo provato sulla nuovissima Xbox One che, grazie a sei capitoli (e una quantità industriale di livelli), farà diversificare il vostro divertimento nell’abbattere le strutture dei suini. Avendo a disposizione personaggi di Guerre Stellari, in formato pennuto, dovrete sceglierli accuratamente per portare a termine il livello. Ognuno di loro ha, infatti, determinate caratteristiche (Luke dà spadate laser) che cambieranno la sorte della vostra sfida e la varietà del gioco, mutuato da Space, aumenterà ulteriormente il senso del nuovo in una saga che ha deliziato giocatori in tutto il mondo. La One, poi, vi consente di catturare e condividere video delle vostre giocate. Insomma, se avete in casa un amante degli uccellini arrabbiati, questo è un titolo che, a Natale, lo farà certamente felice.