8bit: Halo 5

Halo 5 Guardians è il nuovo capitolo della saga del fortunato videogame. Tante ore di divertimento, in attesa del sesto ed ultimo capitolo della saga

Tutti gli appassionati di Xbox One che avevano giocato ad Halo 4 attendevano con ansia il nuovo capitolo della saga di Jameson Locke e Master Chief. Ed eccoli accontentati; Halo 5 Guardians riprende la narrazione da dove era stata lasciata, ponendosi come ponte per una progettata trilogia, chiamata “Reclaimer Saga”, che vedrà la sua conclusione con Halo 6.

Master Chief è tornato assieme alla sua Squadra Blu al servizio dell’UNSC: nel corso di una missione si imbatte prima in un’unità di Covenant, quindi con una di Prometeici. A questo punto la priorità del team cambia misteriosamente, e scompare dal controllo dei vertici ONI. Questo ammutinamento è inaccettabile; alla ricerca della Squadra Blu viene sguinzagliato il team di Spartan IV Fireteam Osiris di Jameson Locke.

Il giocatore deve alternarsi al comando delle due squadre, e già questo è una novità non da poco. Si avranno sempre tre compagni di team, ai quali potranno essere demandati compiti di sorveglianza, di ricognizione e di fuoco. In modalità multigiocatore, sarà possibile impersonare una squadra con altri amici, facendo diventare il gioco un cooperativo online da due a quattro elementi.Queste novità sostanziali sulla meccanica di gioco si accompagnano ad altre che sono miglioramenti di elementi già presenti in Halo 4: le “Abilità Spartan” offrono al proprio personaggio una gamma estesa di possibilità difensive ed offensive, incorporando nella tuta dei jet utilissimi nel combattimento tattico.

La modalità Campagna regala paesaggi curatissimi, nemici ben gestiti dall’IA, nuovi veicoli ed armi sofisticate: ma è in modalità multiplayer che Halo 5 rivela qualcosa di eccezionale. Il mondo Warzone permette a due squadre di Spartan da 12 giocatori l’una di agire su di un territorio vastissimo (almeno tre volte più vasto delle precedenti mappe) per sommare punti vittoria. Questi si guadagnano rubando basi agli avversari, oppure uccidendo i gruppi di Prometeici o di Covenant che l’IA genera in maniera random. Esiste poi un sistema di Requisizioni che permette di accedere ad un supporto di veicoli sempre più sofisticati: vince la squadra che per prima raggiunge i 1000 punti.

Rimane la modalità Arena, potenziata da ben 15 mappe differenti e con cinque diverse playlist che aumentano di complessità con l’acquisizione di punti e di crediti Requisizione.

In definitiva un titolo che permette grandi soddisfazioni di gioco sia in modalità campagna che in modalità multiplayer; il comparto grafico si comporta perfettamente, i nemici vengono gestiti da una ben bilanciata IA, addirittura compaiono battute spiritose ed umoristiche dei comprimari. Ci aspettano tante ore di divertimento, in attesa del sesto ed ultimo capitolo della saga.