Cellulare alla guida, la telecamera più potente del mondo può spiare gli automobilisti più indisciplinati

La tecnologia è talmente sofisticata da riuscire a registrare cosa accade dentro un'auto in corsa anche in condizioni meteorologiche avverse e a una velocità molto sostenuta. I primi test in Australia

La loro tecnologia è talmente sofisticata da riuscire a catturare le immagini all'interno delle macchine in corsa. Anche a una velocità molto sostenuta. Tipo fino a 300 chilometri all'ora. Sono tra le telecamere più precise al mondo e sono in grado di registrare, anche di notte e in condizioni meteorologiche avverse, le immagini degli automobilisti che utilizzano il cellulare alla guida.

Secondo quanto mostrato da un video pubblicato da La Stampa, la tecnologia di queste apparecchiature utilizza un sistema di sensori basato su un radar in grado di rilevare automaticamente i velicoli e registrane i dati. Compresi foto e video ripresi attraverso il parabrezza dell'auto. I dati, a questo punto, vengono prima analizzati da un'intelligenza artificiale e successivamente trasmessi a una persona per l'ultima revisione.

I primi test in Australia

Durante il periodo di prova, a ottobre, circa 11mila pesone sono state immortralate mentre utilizzavano il telefono alla guida delle loro macchine. Le telecamere, per la prova, sono state installate in due diverse strade di Sydney, in Australia, per l'esperimento pilota. Che durerà fino ad aprile 2019. Passati i mesi necessari per perfezionare il sistema, ai conducenti australiani potrebbero arrivare multe di 337 dollari e cinque punti in meno di patente.

La situazione italiana

E per multare gli automobilisti più indisciplinati, in Italia, la polizia municipale di Torino ha disposto delle pattuglie di motociclisti in borghese per sorprendere i guidatori che usano il cellulare alla guida. I fermati rischiano una multa da 161 euro e il decurtamento di sei punti della patente.

Commenti

DRAGONI

Sab, 05/01/2019 - 16:21

.....anche in condizioni meteorologiche avverse !MI SEMBRA UNA GROSSA CASSATA TECNICA!!

STREGHETTA

Sab, 05/01/2019 - 16:24

Sarà mai vero che in Italia diano le sanzioni a qualcuno che vìola disposizioni e buon senso? Resta una speranza. Ma davvero vorrei capire come possa essere che questi aficionados del cellulare ( a cui manca solo di usarlo mentre dormono ) siano tanto menefreghisti da mettere a rischio su strada la loro vita e quella altrui solo per sparare un po' di fregnacce in più dentro l'amato aggeggio cult.

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 05/01/2019 - 19:00

"E per multare gli automobilisti più indisciplinati, in Italia, la polizia municipale di Torino" ... giovanna pavesi ti hanno insegnato solo ad aprire le gambe oppure a verificare le notizie fasulle che scrivi ? non c'e' niente di tutto questo. Sono solo voci all'interno del palazzo delle donne dell'appendino. In ogni caso si devono avvicinare e c'e' la privacy. La legge parla chiaro: Per emanare una multa il pubblico ufficiale si deve chiaramente riconoscere. Mettersi in borghese e' contro la LEGGE. E si va subito al RICORSO e lo si vince!

ultimo1234

Sab, 05/01/2019 - 19:30

basterebbe partire dai tutor in autostrada . potrebbero leggere le targhe ed essere collegati in tempo reale a banche dati auto rubate e senza assicurazione. ovviamente i proprietari di autostrade perderebbero un bel traffico anno di veicoli non in regola che non prenderebbero più l'autostrada....... e poi cosi facendo ci sarebbero meno furti e le compagnie di assicurazione dovrebbero diminuire le rapine fatte con polizze tra le più care in europa.