Facebook punta sul "food delivery": la pizza si ordina sul social

Il servizio "di consegna" è attivo soltanto negli Stati Uniti. Prove generali?

Sempre più pervasivo, con sempre più funzioni. Facebook non si ferma e punta su un settore che finora non aveva mai considerato, promettendo a ristoranti e pizzerie un servizio per le ordinazioni direttamente integrato al social network.

Una novità che per ora vale soltanto per le imprese negli Stati Uniti, ma che consentono a chi è in cerca di cibo d'asporto di ordinare dal proprio ristorante preferito direttamente da Facebook, sfruttando i servizi offerti da Delivery.com o Slice.

La piattaforma di Zuckerberg punta dunque a mettere un piede nel mercato del food delivery, dove la concorrenza è molto agguerrita. E con la stessa funzione si potrà anche prenotare un appuntamento dal parrucchiere e dall'estetista, o comprare biglietti per il cinema.

Le nuove funzioni di prenotazione non sono tuttavia l'unica novità annunciata da Zuckerberg, tramite il blog ufficiale del social network. Da oggi saranno attive anche le "raccomandazioni". Di cosa si tratta, in pratica: se in un post un utente chiederà raccomandazioni su un luogo o un servizio, le risposte degli amici saranno riunite in una mappa con i suggerimenti.