Facebook "rottama" il like: arrivano le 6 Reactions

Dopo una fase di analisi e test durata oltre un anno, il social network di Mark Zuckerberg lancia oggi ufficialmente una serie di tasti che affiancano il 'Mi piace': sono le Reactions,

Su Facebook arrivano i sentimenti. Non più solo il like. Potremo dire anche di essere felici, ridere, piangere o dire ad una persona che gli vogliamo bene.

Dopo una fase di analisi e test durata oltre un anno, il social network di Mark Zuckerberg lancia oggi ufficialmente una serie di tasti che affiancano il 'Mi piace'. Sono le Reactions, le reazioni con cui commentare i post degli amici. Tra un paio di giorni tutti gli utenti italiani avranno a disposizione altri cinque disegnini: Love, Haha, Wow, Sigh o Grr. Qualcuno si sarà già accorto di averle.

Le nuove emoji compaiono tenendo premuto il tasto 'Mi piace' da dispositivi mobili o passandoci sopra con il cursore da computer, e sono animate. Il cuore di Love, per dire, pulsa.

"Le persone accedono a Facebook per condividere ogni genere di storia - che sia felice o triste, divertente o provocatoria. Abbiamo notato che sarebbero contenti di avere nuovi modi per esprimere i propri sentimenti", spiega Sammi Krug, product manager delle Reactions di Facebook. Per il social è un grande cambiamento.

L'unica cosa che "manca", dopo l'arrivo del "sigh" e del "grr", è il pollice verso. Molti utenti aspettavano il tasto 'Non mi piace', ma l'ipotesi era stata scartata da tempo da Facebook per "evitare di seminare negatività" nel social. Manca anche la faccina 'Yay', Evviva, scartata perché - ha confessato Sammi Krug - "non era interamente compresa o usata a livello globale".

Annunci