In Gb la copia privata torna illegale

Una sentenza annulla la norma: d'ora in poi masterizzare o copiare film e musica sarà illegale

Copiare film e musica su un altro supporto? È possibile dopo aver comprato una copia legale del materiale audiovisivo in questione. Si tratta della cosiddetta "copia privata" che permette ad esempio di ascoltare in auto il cd del nostro cantante preferito senza rischiare che l'album originale si danneggi o di perderlo nei vari spostamenti.

Un "escamotage" che però è diventato illegale nel Regno Unito, dove l'Alta Corte ha deciso che la norma approvata nel 2014 non è stata promulgata in maniera appropriata: allora il governo non introdusse uno schema di compensazione per i titolari del copyright. Quello, cioè, che in Italia è determinato dal cosiddetto "equo compenso", la tassa sui supporti vergini istituita proprio per "ricompensare" eventuali copie private di materiale coperto da copyright. Difficile quindi che la sentenza britannica possa influenzare il resto d'Europa e in particolare il Belpaese, ma sicuramente è il sintomo che il dibattito sul tema è ancora aperto.