Invertito il corso del tempo con un computer quantistico

Il computer ha superato il secondo principio della termodinamica. Ma solo virtualmente

"Ribaltare la freccia del tempo" è possibile. Ma solamente "usando un computer quantistico". È il contenuto di uno studio pubblicato su Scientific Reports, che spiega come superare il secondo principio della termodinamica, quello cioè che stabilisce l'irreversibilità dei moti.

Il superamento di questa legge, però, è solamente virtuale e riguarda il mondo della meccanica quantistica: i ricercatori dell'Istituto di fisica di Moscs, dell'Argonne National Laboratory negli Stati Uniti e del Politecnico di Zurigo hanno invertito la freccia del tempo di tre quantum-bit, unità di misura dell'informazione dei computer quantistici.

I ricercatori hanno calcolato la possibilità effettiva di invertire il susseguirsi delle azioni: hanno seguito la sorte di un elettrone immaginario che, inizialmente, si trova in un punto definito. Più il tempo passa, più aumenta lo spazio in cui potrebbe spostarsi, fino a che diventa impossibile capire dove si sia collocato. Questo vuol dire che potrebbe anche essere tornato al punto di partenza. Per Paola Verrucchi, dell'Istituto dei Sistemi Complessi del Cnr a Firenze,"sarebbe come vedere un signore che inciampa e cade per terra. Contemporaneamente, immaginare un altro signore che gli dà una spinta uguale e contraria, facendogli ripercorrere all'indietro ogni movimento effettuato durante la caduta e riportandolo nella posizione di partenza. Questo equivarrebbe a invertire la freccia del tempo", come ha riferito a Repubblica.

Nonostante sia molto improbabile che l'elettrone torni effettivamente al punto di partenza, non è impossibile. Secondo lo studio, potrebbe avvenire una volta solo nella storia dell'universo, ma ciò non vuol dire che non accadrà mai. Di conseguenza, in teoria, si potrebbe tornare indietro nel tempo. Il viaggio è stato simulato da un computer quantistico, che ha ricostruito "le leggi della fisica che regolano la caduta del signore che inciampa e poi ne ha invertito il segno".

E chissà se ciò che ora è solamente virtuale, diventerà in futuro una possibilità più concreta, che permetterà di percorrere il viaggio a ritroso, ringiovanendo, fosse anche per un solo caso nell'universo.

Commenti
Ritratto di Francescoaverna

Francescoaverna

Ven, 15/03/2019 - 20:08

Viaggiare nel tempo è impossibile, poiché non esiste il tempo (convenzione umana esistente nella nostra mente), ma il movimento, il cambiamento. Infatti, ciò che vediamo è il movimento dei corpi. Se togli il movimento o qualsiasi fenomeno che implichi un cambiamento, il tempo "sparisce", poiché la mente non distingue più fra il prima e il dopo. Esempio, se il Sole stesse fermo, non potremmo distinguere le ore del giorno. Se tutti gli oggetti non si muovessero, il tempo non sarebbe calcolabile dalla mente, poiché l'unita di misura del tempo è un oggetto in movimento (vedasi l'orologio). Viaggiare nel tempo è impossibile.

Algenor

Sab, 16/03/2019 - 18:36

@Francescoaverna,se il tempo non esistesse allora non rallenterebbe localmente all'aumentare della velocità e della massa fino teoricamente a fermarsi raggiunta la velocitá della luce (irraggiungibile se massa > 0) in rapporto ad un osservatore piú lento, come previsto dalla teoria della relatività e come osservato con gli orologi atomici montati sui satelliti artificiali.

Ritratto di Francescoaverna

Francescoaverna

Sab, 16/03/2019 - 20:27

@Algenor. Ciò che rallenta sono le vibrazioni degli atomi (cioè movimento). Il tempo è una grande invenzione umana (come la proprietà privata, i numeri relativi, la scrittura), che ci permette di meglio memorizzare i fenomeni visibili. Esempio, 10km al minuti indica un oggetto che percorre 10 kilometri, quando la lancetta dell'orologio arriva a completare un giro intero. Come vedi, si comparano due movimenti, soltanto che il movimento dell'orologio lo chiamiamo TEMPO, ma è un oggetto che si muove e nient'altro. Ergo, il tempo non è un luogo e non ci si può ritornare indietro. E' un essere razionale, cioè esiste nella nostra mente (ed è una grande invenzione mnemonica).

Algenor

Lun, 18/03/2019 - 09:23

@Francescoaverna,sulla base di quello che ho letto i fisici considerano il tempo una proprietá dell'universo come lo spazio, con la differenza che il moto attraverso il tempo sembra essere possibile in una sola direzione.