La missione Bepi Colombo è partita: raggiungerà Mercurio nel 2025

L'obiettivo è quello di studiare da vicino Mercurio. È la prima missione europea che si dirige verso il pianeta

La missione Bepi Colombo è partita, destinazione: Mercurio. Lanciata con un razzo Ariane 5 dalla base di Kourou, in Guyana Francese, la sonda ha il compito di scoprire quanti più dettagli possibile sul pianeta più vicino al Sole. Un pianeta ancora poco conosciuto e molto difficile da raggiungere per via della sua orbita intorno al Sole.

Per l’Ariane 5 si è trattato di un lancio perfetto. Il razzo si è alzato in volo sulle foreste sudamericane per sfrecciare verso Est, raggiungendo la posizione migliore per l'orbita e per iniziare un lungo viaggio del veicolo verso Mercurio.

Come riporta Il Corriere della Sera, "a 17 minuti dal lancio il segnale è stato acquisito dalla stazione di Libreville, quando il lanciatore e il suo carico era ancora uniti. La separazione del veicolo dal lanciatore è avvenuta, come previsto, a 26 minuti e 47 secondi dal lancio, dopodiché il veicolo comincerà a dispiegare i pannelli solari pronto a cominciare un viaggio nel quale per sette anni attraverserà il Sistema Solare, prendendo la spinta necessaria ruotando prima intorno alla Terra, poi per due volte intorno a Venere e poi sei volte intorno a Mercurio, quando lo raggiungerà nell’ottobre 2025".

Ora non resterà che attendere i primi riusltati. Ma per l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA), che collaborano nella missione, il lancio è già una piccola vittoria.

Commenti

rudyger

Sab, 20/10/2018 - 11:58

A quando una visita al Padreterno ? soldi sprecati giustificati per i cazzeggi degli scienziati . cerchiamo di vivere su questa terra e smettiamola di esplorare l'inesplorabile. miliardi di galassie solo il Padreterno può contarle. siamo andati sulla Luna ? accontentiamoci.