Nasce Tim BabyPad, il dispositivo che rileva la presenza del bambino sul seggiolino in auto

Il prodotto fa parte di un accordo tra Tim e Octo Telematics per estendere le potenzialità dei servizi digitali a tutti i veicoli in circolazione

Una collaborazione finalizzata allo sviluppo di soluzioni data driven per le auto non ancora connesse alla rete mobile. È quella sottoscritta tra Tim e Octo Telematics e ha l’obiettivo di estendere le potenzialità dei servizi digitali a tutti i veicoli in circolazione, dal trasporto pubblico alle flotte aziendali. Il primo prodotto di questa partnership è il lancio di Tim BabyPad, il dispositivo per rilevare la presenza di un bambino sul seggiolino a bordo di un veicolo. I servizi data driven sono molto importanti perché considerano la gestione dei dati come un pilastro strategico del business.

Tim BabyPad

Si tratta di un sistema dotato di bluetooth. L’app collegata al Tim BabyPad rileva la presenza del bimbo e, se il genitore scende dall’auto, lo smartphone emette un allarme. Se l’allarme non viene disattivato, vengono inoltre inviati degli sms a numeri preassociati con le coordinate gps. In questo modo possono essere prevenute eventuali situazioni pericolose. Il dispositivo potrà essere acquistato a breve durante le festività natalizie presso tutti i negozi Tim ma anche sul sito www.tim.it al prezzo di lancio di 59,90 euro. Il nuovo prodotto rappresenterà quindi un’opportunità per un regalo utile a tutte le famiglie con bambini al di sotto dei quattro anni.

Partnership Tim-Octo Telematics

L’accordo tra le due società ha l’obiettivo di creare prodotti innovativi nel settore della connected car e della mobilità per rendere le auto intelligenti. Inoltre, le stesse automobili saranno dotate di un accesso alla rete mobile e potranno usufruire, anche a bordo, di nuove applicazioni per la navigazione smart. Basti pensare che grazie al 5G di Tim saranno disponibili funzionalità dedicate alla sicurezza del veicolo e dei passeggeri, all’assistenza per la manutenzione predittiva e alla gestione a distanza del mezzo, all’assicurazione in base allo stile di guida, oltre che agli aspetti associati all’antifurto e alle soluzioni per l’entertainment.

Elisabetta Romano, chief innovation & partnership officer di Tim, ha sottolineato che "questa partnership con Octo Telematics ci consente di mettere a disposizione dei nostri clienti le migliori soluzioni di assistenza, semplici da utilizzare e che si integrano nel più ampio sviluppo dell’ecosistema IoT, avvalendosi anche del 5G".

Nicola Veratelli, amministratore delegato di Octo Telematics Group, ha evidenziato che "lo sviluppo della connettività nel settore automotive rappresenta una delle principali innovazioni che permetteranno sempre più di offrire servizi a valore aggiunto e benefici agli automobilisti".