"Queste emoji hanno un significato diverso da quello che pensate"

Alcuni studiosi hanno dimostrato come le emoji vengano interpretate in modo diverso dagli utenti così da causare incomprensioni

Le emoticons aiutano ad esprimere il nostro stato d'animo nei messaggi, ma vi siete mai chiesti se tutti le interpretano allo stesso modo?

Se non l'avete mai fatto, ci ha pensato per voi l'Università della Minnesota. I ricercatori hanno chiesto ad un campione di utenti di visualizzare 22 emoji e di indicare il tipo di emozione comunicato da ciascuna faccina da una scala da - 5 (totalmente negativa) a +5 (totalmente positiva). Gli studiosi si sono concentrati soprattutto sul livello di discrepanza, quantificabile numericamente, tra i diversi sentimenti suscitati in ognuno dall'osservazione della faccina.

La faccina che più di tutte mette in crisi è quella che sogghigna, digrignando i denti, con gli occhi sorridenti. I ricercatori si sono chiesti cosa vuole trasmettere questa emoji a chi la include nel proprio testo e i risultati hanno mostrato che l'interpretazione dipende anche dalle diverse rappresentazioni nei vari sistemi utilizzati (Whatsapp, Apple, Google, Microsoft, etc). Nella versione di Apple, ad esempio, l'interpretazione dell'emoticon a denti stretti è generalmente negativa, forse per l’eccessiva somiglianza con la faccina che digrigna, senza, però, gli occhi che sorridono.

Oltre al volto che sogghigna, gli studiosi hanno scoperto che ci sono altre emoji che creano dubbi: quella che ride con lacrime di gioia su Whatsapp, su altri sistemi può far pensare ad un pianto a dirotto, mentre quella con gli occhi chiusi accompagnata dal simbolo "zzz" in alcuni casi può far pensare ad un sonno rilassato, in altri ad un sonno agitato.

La ricerca, dunque, suggerisce che il linguaggio di immagini utilizzato per comunicare tramite messaggi non è sempre comprensibile e spesso può causare diversi problemi. Per questo, è sempre meglio specificare a parole cosa di intende dire e non bisogna affidare le emozioni a "faccine ingannanti"

Commenti
Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 17/04/2016 - 10:13

Non avete idea di quanto sia difficile scrivere dei post univocamente comprensibili, che non generino travisamenti. Se neanche le faccette risolvono la situazione! Col tempo non scriverò più niente!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 18/04/2016 - 14:07

Le faccette ci faranno diventare afasici, sono uno stimolo alla pigrizia ,all'analfabetismo di ritorno o a quello funzionale.