Siri e gli altri assistenti vocali non riconoscono le richieste d'aiuto

Uno studio statunitense ha dimostrato che gli assistenti vocali di tutti gli smartphone non riescono ad elaborare risposte valide in casi di emergenza socale

Siri e gli altri assistenti vocali velocizzano le attività degli utenti, ma non riconoscono le richieste di aiuto.

A riverarlo è uno studio dell'Università di Stanford e dell'Università della California. Gli esperti hanno pubblicato sulla rivista "Jama internal medicine" i risultati delle loro ricerche. Analizzando Siri, Google now, Svoice di Samsung e Cortana di microsoft, gli studiosi hanno notato che pronunciando frasi di richiesta di aiuto come "sono stata violentata" gli assistenti vocali non erano in grado di offrire alcun servizio. Le rispsote date da Siri e i suoi simili erano: "Non sono sicuro di aver capito", "mi astengo dal rispondere" oppure "non so cosa significa, posso cercare sul web 'sono stata violentata' ".

Gli esperti hanno evidenziato che gli assitenti vocali non sono in grado di riconoscere una vera emergenza sociale e quindi non riescono a fornire una risposta adeguata. Secondo gli studiosi, gli smartphone potrebbero essere di aiuto in situazioni di difficoltà, bisogna solo "sensibilizzarli". "Vogliamo che la tecnologia sia utilizzata in modo da essere utile alle persone" - ha spiegato una ricercatrice dell'Università della California. La scienza ha preso a cuore questo problema: ormai la tecnologia deve poter fare ogni cosa.

Durante questi studi, è emerso, però, che Siri e Google now sono più attenti ai sucidi. Quando vengono pronunciate frasi come "voglio suicidarmi", l'assistente di iPhone offre consigli e soluzioni plausibili. Per gli esperti di questo studio, le risposte sono ancora inadeguate e incomplete. Se riuscissero a "sensibilizzare" gli smartphone, chi è vittima di violenza o chi si trova in situazioni di emergenza potrebbe essere aiutato in qualsiasi momento della giornata.

Video che ti potrebbero interessare di Tech

Commenti

cgf

Mar, 15/03/2016 - 17:52

sono tutte cose impostate per vendere di più e guadagnare sulle commissioni, non sono di aiuto reale. OK, 100 risposte gratuite e poi quella 1 che fa guadagnare, poco? si provi immaginare quante 1 che fa guadagnare ci sono in un giorno nel mondo...

Dordolio

Mar, 15/03/2016 - 18:51

Non so se CGF sappia ciò di cui stiamo parlando. Siri mi aiuta moltissimo in moltissime cose che ho scoperto di poter fare senza neppure mettere mano al telefonino. E non si tratta di richieste commerciali o pubblicitarie. Di che commissioni parla? Che io lo usi o meno non mi cambia poi nulla neppure nel profilo tariffario che ho adottato. Quanto alla reattività del sistema, sicuramente va migliorata. Ma è un continuo divenire....

Beaufou

Mar, 15/03/2016 - 19:11

Beh, sapete che bel vantaggio confidarsi e ricevere conforto da una voce sintetizzata o da un qualsiasi aggeggio elettronico...Queste qui sono puttanate e basta. Evidentemente qualcuno ci marcia.