Tensioni tra le due Coree al largo del Mar Giallo

Alta tensione nel Mar Giallo. Fonti militari di Seul fanno sapere che l’artiglieria nordcoreana
è entrata in azione in acque confinanti
con quelle di Seul

Seul - L’artiglieria nordcoreana è entrata in azione oggi nel Mar Giallo, in acque confinanti con quelle della Corea de Sud, in una fase di alta tensione fra i due Paesi. A denunciare la rappresaglia sono stati i media sudcoreani, poi la notizia è stata confermata da fonti militari di Seul.

Tensione nel Mar Giallo La Corea del Nord ha sparato oltre 100 colpi di artiglieria nelle acque a largo della costa occidentale della penisola coreana. Secondo quanto riferito dall’ufficio stampa del ministero, circa 10 colpi di artiglieria sono stati sparati oggi nelle acque vicino all’isola sudcoreana di Baekryeongdo alle 17.30 ora locale e un altro centinaio di colpi di artiglieria è stato sparato nelle acque vicino all’isola di YeonPyeongdo fra le 17.52 e le 18.14. Le due aree si trovano nei pressi del controverso confine marittimo del Northern Limit Line (nll). Dato che tutti colpi sono arrivati a nord del confine, la difesa sudcoreana ha inviato un avvertimento a Pyongyang tramite i canali di comunicazione, e continua a monitorare ulteriori movimenti da parte della Corea del Nord, riferisce il ministero.