La terra ha sette miliardi di abitanti

Il numero verrà raggiunto alla fine di quest' anno. In realtà in soli sette paesi si concentra la metà della popolazione

La popolazione mondiale raggiungerà quota sette miliardi alla fine del 2011. Non è l'unica previsione fatta dagli esperti dell'Ined, l'Istituto nazionale francese per la demografia. Alla fine del secolo, secondo i tecnici, il mondo sarà abitato da 9-10 miliardi di persone. Ma non è questo il dato più interessante. Colpisce invece un'altra riflessione; la metà della popolazione mondiale si concentra in soli sette paesi: Cina, India, Usa, Indonesia, Brasile, Pakistan e Nigeria che pure ha una popolazione di poco superiore a quella della Russia. Ma attenzione, la coppia Cina-India ha altri ordini di grandezza rispetto agli altri: Pechino e Nuova Delhi si spartiscono due miliardi e mezzo circa di vite umane contro i trecento milioni degli Usa, terzi in questa classifica. Se vogliamo ingrandire i dettagli, allora possiamo dire che in questo momento il paese più popoloso al mondo è la Cina con 1 miliardo e 330 milioni, l'India segue a ruota a quota 1 miliardo e 170 milioni, ma la classifica è provvisoria. Nel 2050 l'India dovrebbe superare il potente vicino. Il tasso di natalità più alto al mondo è comunque quello dell'Africa con 4,7 bambini per donna. L'Europa si conferma il fanalino di coda con solo 1,6 bambini per donna.