Il Texas a Obama: "Disastro immigrati ma lui non viene"

Critiche dai repubblicani per aver deciso di non visitare i confini tra Stati Uniti e Messico

Il presidente Barack Obama al Paramount Theatre di Austin (Texas)

Attacca il Congresso perché approvi al più presto la riforma sull'immigrazione e riceve critiche dai repubblicani per aver deciso di non visitare i confini del Texas con il Messico, durante il suo viaggio nello Stato che si trova nel pieno della crisi dell'immigrazione. Barack Obama avrebbe declinato l'invito del governatore repubblicano Rick Perry, sostenendo di non aver bisogno di una «photo opportunity». La decisione ha mandato su tutte le furie sia Perry che i repubblicani ma il presidente è a sua volta infuriato. «Ci sono ancora milioni di persone, vicini di casa, amici e amici dei nostri figli, che vivono nell'ombra perché non abbiamo ancora approvato la riforma».

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 11/07/2014 - 11:04

Parola d'ordine del nuovo ordine mondiale. Distruzione delle identità nazionali. E noi non siamo secondi a nessuno.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 22/07/2014 - 19:37

OBAMA fa come l'Europa, lascia il Texas da solo ad affrontare le invasioni come L'Europa ci lascia NOI. Quindi FUORI DALL'EUROPA!!! Saludos