Traffico aereo, a Linate parte la gestione integrata dei voli

Dopo dieci mesi di sperimentazione effettuata dal Gruppo Sea e dall'Enav, operativa la procedura A-Cdm di Eurocontrol. Lo scalo entra a far parte della "rete" di aeroporti europei che condividono in tempo reale tutte le informazioni sui voli per ottimizzare flussi, tempi e costi

Operativa a Milano Linate la gestione integrata del traffico aereo. Via libera arrivato dopo dieci mesi di sperimentazione effettuata dal Gruppo Sea e dall'Enav durante i quali è stata completata l’integrazione dei sistemi per l’utilizzo della procedura A-Cdm (Airport collaborative decision making).

L’A-Cdm è una piattaforma integrata che trasmette in tempo reale al Network manager operations centre di Eurocontrol le informazioni sullo stato di tutti i voli in partenza che vengono smistate agli altri aeroporti collegati consentendo così di ottimizzare il flusso del traffico aereo e la gestione della capacità aeroportuale: che significa rendere più sicuri e puntuali i voli, con riduzione di costi e consumi di carburante a vantaggio di un minor impatto ambientale.

Milano Linate entra a far parte del gruppo di scali europei già Network manager: Monaco, Bruxelles, Parigi Charles De Gaulle), Francoforte, Londra Heathrow, Helsinki, Düsseldorf, Zurigo, Oslo, Roma Fiumicino, Berlino Schoenefeld, Madrid, Stoccarda, Milano Malpensa, Londra Gatwick, Venezia, Praga, Barcellona e Ginevra. Operazione complessa e importante per Linate, scalo che gestisce un elevato traffico di voli di aviazione generale che sono non sono regolari e ripetitivi come i voli dell’aviazione commerciale e quindi più complessi da gestire dal punto di vista operativo.

Grazie alla piattaforma A-Cdm tutte le fasi, dal piano di volo alle operazioni di scalo, dal decollo alla rotta di volo fino al successivo atterraggio, con relativo turn-round, sono considerate un processo unico che collega il volo in partenza con quello in arrivo, permettendo di ottimizzare la gestione del traffico e tutte le operazioni di assistenza attraverso lo scambio costante di informazioni, aggiornate in tempo reale, tra gli operatori coinvolti.

Per l’attivazione dell' A-Cdm si è fatto ricorso alle più recenti tecnologie e l'intera l’intera piattaforma aeroportuale è web-oriented, consentendo una veloce e completa condivisione di tutte le informazioni prim disponibili solo per singoli settori e operatori aeroportuali.

Questo importante risultato è stato raggiunto grazie alla stretta collaborazione tra Sea, Enav, Airlines operators Committee, Comitato utenti e società di handling presenti sullo scalo. Non solo, il concetto di A-Cdm è divenuto parte integrante del progetto Sesar (Single european sky Atm research) e verrà adottato in Europa come metodo di lavoro ufficiale in accordo agli standard di Eurocontrol.