Con Transavia alla scoperta dei Paesi Bassi

Un nuovo volo «low fare» collega Fiumicino alla moderna Rotterdam e alla lirica Amsterdam

Andrea Cuomo

Un fine settimana nei Paesi Bassi, tra i canali di Amsterdam, l’architettura contemporanea di Rotterdam e una delle civiltà più libere e multietniche d’Europa: perché no? Nella nostra pagina ci piace ogni tanto segnalare qualche meta straniera raggiungibile a tariffe accessibili grazie alle compagnie «low cost» o «low fare». A quest’ultima categoria appartiene Transavia.com, compagnia del gruppo olandese Klm che dallo scorso 31 ottobre collega Roma Fiumicino all’aeroporto di Rotterdam con un volo quotidiano con orari diversi. La prenotazione via internet al sito www.transavia.com con tariffe che partono da 49,99 euro per tratta tasse e spese amministrative escluse.
Rotterdam è la vera porta dei Paesi Bassi e l’aeroportodista solo 15 minuti dal centro città, altrettanti dalla splendida città di Delft e meno di un’ora dal centro di Amsterdam. Noi in questo caso ci limitiamo a suggerirvi un itinerario urbano, che comprende le due maggiori città olandesi. Rotterdam, meno nota e affascinante di Amsterdam, è però molto apprezzata dagli amanti dell’architettura contemporanea: una virtù che deriva dalla necessità di ricostruire la città dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Primo porto europeo e secondo mondiale, Rotterdam è da sempre una città operosa e commerciale. «A Rotterdam si guadagna, ad Amsterdam si spende», dicono gli olandesi. Ma Rotterdam vale una giornata di visita. Tra le attrazioni, oltre al gigantesco porto, visitabile con crociere quotidiane, il museo Boijmans van Beijningen e la Kunsthal progettata da Rem Koolhaas nel Museum Park, la torre Euromast, da cui si gode una splendida vista sulla città, il bellissimo ponte sulla Mosa Erasmusbrug, dal profilo di cigno e le bizzarre case a cubo progettate negli anni Ottanta da Piet Blom, che si trovano nel quartiere Kop van Zuid, vero e proprio museo a cielo aperto di architettura.
Spostiamoci ad Amsterdam, raggiungibile rapidamente dalla stazione centrale di Rotterdam, a sua volta collegata con l’aeroporto da un bus. Amsterdam è una delle mete turistiche più amate d’Europa. I suoi 165 canali, le 90 isole nel centro città, i 1.300 ponti, le 2.400 case galleggianti la rendono una città affascinante e assai romantica. E facilmente visitabile a piedi o con una delle tantissime biciclette offerte a noleggio, date le dimensioni ridotte del centro storico. Amsterdam è anche una città ricca di musei (una quarantina), i più importanti dei quali sono il Rijkmuseum, che vanta una ricca collezione di maestri olandesi, il Van Gogh, lo Stedelijk dedicato all’arte moderna, la casa di Rembrandt e il Museo Storico di Amsterdam. Altre attrazioni molto gettonate sono la casa di Anna Frank; il Begijnhof, una cerchia chiusa di case che ospitavano un tempo le beghine, donne pie e... zitelle; la Borsa progettata da Hendrik Petrus Berlage. E poi l’architettura contemporanea: il museo Nemo progettato da Renzo Piano con la forma di una nave che si protende verso il mare; il severo Muziek Theater; e i nuovi affascinanti insediamenti residenziali nelle isole a nord della città, meta di architetti e studenti. Ma Amsterdam è anche città di mercatini (imperdibile quello dei fiori sul canale Singel), di musica (dai carillon sparsi per la città ai concerti di classica), di shopping, di caffè tradizionali (affascinanti i «bruine café», i caffè resi marroni dal fumo di decenni) e dei coffee-shop tanto amati dagli estimatori delle droghe leggere e libere. Un viaggio ricco di bellezza e divertimento.