Treccani, si rinnova il portale del sapere

Sul sito si potrà consultare l’enciclopedia ma anche scambiarsi messaggi, crearsi un profilo personale, porre quesiti alla redazione. Tra le novità una web tv e video di divulgazione e approfondimento. Per i docenti una consulenza personalizzata su questioni didattiche, giuridiche o sindacali<br />

aUna nuova grafica, una nuova organizzazione delle risorse e tanti servizi interattivi: è on line Treccani.it, il nuovo portale dello storico Istituto fondato da Giovanni Treccani nel 1925. Ancora in fase beta (cioè la fase di prova e collaudo), il portale ha già ottenuto un importante riconoscimento, con la vittoria del 9° Interactive Key Award, il premio nazionale dedicato esclusivamente al mondo del web e della comunicazione interattiva, per la categoria Siti Corporate, e la nomination per la categoria Multimedia & Educational. «Sono contento che la giuria dell’Interactive Key Award abbia riconosciuto il valore innovativo del portale di servizi culturali sviluppato in Treccani - sottolinea Franco Tatò, amministratore delegato dell’Istituto - Ci auguriamo che il pubblico risponda e si serva di questo spazio come di un hub per la consultazione e l’informazione culturale». Con il nuovo portale, Treccani entra nell’era del Web 2.0 mettendo on line parte del suo vasto patrimonio enciclopedico e una serie di strumenti utili e interattivi.

Nuova immagine. La sfida era quella di rilanciare l’immagine dell’Istituto, facendone un punto di riferimento del sapere in Rete. Sul nuovo sito è possibile commentare le voci enciclopediche, segnalare contenuti per arricchire il patrimonio Treccani, inserire parole chiave utili a creare percorsi tematici e ricerche incrociate, estendere la ricerca in Rete. Ma non solo: gli utenti possono partecipare alla comunità Treccani, il social network culturale dove creare un profilo personale, salvare percorsi di navigazione e link utili, scambiarsi messaggi, intervenire in dibattiti, ricevere aggiornamenti e porre quesiti alla redazione.

Un premio agli utenti. Navigatori e blogger potranno anche scaricare gli utili widget (cioè le applicazioni) Treccani, per consultare le risorse enciclopediche dal proprio sito. In arrivo anche SuperT, il concorso che premia gli utenti più attivi con le prestigiose opere dell’Istituto. Tra le novità del portale c’è la WebTv, con interviste a esperti su temi culturali e scientifici, video di divulgazione e approfondimento e, prossimamente, presentazioni di libri e convegni.

Una risorsa per i docenti. Tutte da navigare anche le sezioni Lingua Italiana, con numerosi approfondimenti e giochi di linguistica, e Scuola, con risorse utili per insegnanti e studenti. Qui i docenti possono anche ricevere consulenza personalizzata su questioni didattiche, giuridiche e sindacali. Il progetto è in continua evoluzione, aperto ai contributi e alle idee degli utenti.