Trench, tracolla o foulard Il guardaroba mai vecchio

Alcuni capi e accessori resistono ai capricci del momento e diventano icone. Ecco quali sono

Elena Banfi

Ci sono capi e accessori che ritornano con precisione assoluta ogni stagione, guai se non ci fossero. Sono una certezza, pietre miliari del nostro guardaroba e ci piaceranno nei secoli dei secoli. Perché? Perché sono tanto essenziali quanto indispensabili.

Perché non rincorrono (troppo) le mode, non ne sono (troppo!) schiavi e di sicuro non andranno mai incontro al triste destino di finire dimenticati in fondo a un armadio. Ma ormai, assuefatte al bello, abituate a non accontentarci di un capo che sia solo essenziale, non ci basta più dire: «Mi metto il trench», «prendo la borsa», «mi infilo le sneakers» o «dove sono i miei occhiali?». Perfino i capisaldi evergreen stanno subendo mutazioni epocali e, per questa primavera, si propongono nella loro veste rinnovata, reloaded, irresistibile e dal fascino eterno.

I nuovi must have su cui puntare per essere sempre perfette e impeccabili resteranno indifferenti ai capricci fashion perche sono così speciali da andare oltre i trend del momento, diventando icone. Tra di loro c'è sempre il trench (di Max Mara), ma è in organza di seta stampata a boccioli naïf, che definire elegante non rende l'idea. C'è sempre la borsa (di Louis Vuitton), ma è una cappelliera rétro rimpicciolita nelle dimensioni e trasformata in sfiziosa petite boïte chapeau di vacchetta naturale e vitello, da portare sia di giorno (a tracolla), sia di sera (a mano).

Ci sono sempre le sportive stringate (di Hogan) ormai talmente deluxe che si portano dal mattino alla sera e che si possono personalizzare, rendendole uniche al mondo. Il brand infatti ha lanciato la seconda edizione di Hogan by You, progetto custom-made che permette di creare la Maxiplatform #H222 dei desideri, sostituendo suole, scegliendo il colore dei lacci, imprimendo iniziali, numeri... C'è il foulard (di Marzi Firenze), ma non si porta al collo: diventa un magnifico turbante di seta drappeggiata ad arte, copricapo amato dalle dive di ieri e di oggi ed entrato con sofisticata prepotenza nei nostri cuori dopo averlo visto sulle passerelle più stilose di Marc Jacobs, Antonio Marras, Gucci, Missoni solo per citarne una manciata.

Ci sono gli occhiali da vista (di Eyepetizer LAB), i primi con lenti premontate colorate in quattro golose nuance (si chiamano, non a caso, Eyes Cream) da portare sempre con sé (nella mini cappelliera o nella tasca del trench super chic) con tutta la loro confezione, che ricorda quella dei gelati di una volta. Perché la moda ritorna sempre.