"Troppi crimini degli immigrati" La Danimarca chiude le frontiere

Accordo tra il governo di Copenhagen e i partiti di estrema destra: reintrodotti i controlli alle frontiere con Germania e Svezia. Domani la Commissione Ue farà una proposta ai ministri dell’Interno sui criteri in base ai quali
reintrodurre temporaneamente i controlli per frenare l’immigrazione dopo la richiesta di Francia e Italia

Copenhagen - Troppi crimini da parte degli immigrati. La Danimarca reintroduce i controlli alle frontiere sospendendo il Trattato di Schengen. Copenhagen ripristinerà i controlli alle frontiere con Germania e Svezia. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze Claus Hjort Frederiksen dopo la conclusione di un accordo tra il governo e i partiti di estrema destra. Motivo della decisione l’aumento del crimine transfrontaliero. Il ritorno a controlli rafforzati nella Ue (tra i Paesi dello spazio Schengen) è stato recentemente auspicato da Francia e Italia dopo l'incontro di Villa Madama, a Roma, tra il premier Silvio Berlusconi e il presidente francese Nicolas Sarkozy. Domani la Commissione Ue farà una proposta ai ministri dell’Interno sui criteri in base ai quali reintrodurre temporaneamente i controlli per frenare l’immigrazione. La libera circolazione tra i Paesi è uno dei pilastri del mercato unico.

Il provvedimento "Abbiamo raggiunto un accordo sulla reintroduzione delle ispezioni doganali alle frontiera danese il prima possibile" ha annunciato Frederiksen secondo cui i nuovi controlli entreranno in vigore in due e tre settimane. Il ministro ha giustificate la decisione perché "durante gli scorsi anni abbiamo visto crescere i crimini transfrontalieri e questa scelta punta a frenare il problema. Costruiremo nuove strutture al confine danese-tedesco con nuovi sistemi elettronici e di indentificazione delle targhe auto". Il ministro ha aggiunto che il personale di dogana sarà presente costantemente anche sul ponte di Oeresund che collega la Svezia alla Danimarca.

La richiesta dell'estrema destra L’ipotesi di una rafforzamento dei controlli era stata avanzata dal Partito popolare, formazione xenofoba di estrema destra che offre al governo conservatore al potere dal 2001 un appoggio esterno.