Trovato lo yeti vegetale: un fiore a 4.505 metri sulle Alpi Svizzere

Un botanico elvetico ha scoperto una sassifraga a oltre 4500 metri, 53 metri più in alto dell'ultimo record. Il fiore sopravvive nonostante per gran parte dell'anno le temperature non superino gli zero gradi. Mai un fiore in Europa era cresciuto così in alto

Andate a riprendere i vostri sussidiari delle elementari e strappate un paio di pagine. Un botanico svizzero ha dimostrato che quelle vecchie pagine, in cui si spiegava come oltre una certa altitudine non fossero possibili forme di vita vegetali, sono da riscrivere. L'uomo ha infatti scoperto un fiore a più di 4.505 metri di altitudine in Svizzera, nel cantone del Valais. Lo ha annunciato l'università di Basilea, sottolineando che si tratta di un record europeo. «È quasi un miracolo ma a 4.505 metri, a 40 metri sotto la vetta del Dom nel cantone del Valais, sono stati scoperti degli esemplari di Sassifraga oppositifolia», ha spiegato l'ateneo in un comunicato. Si tratta di una pianta erbacea perenne, di piccole dimensioni, ispida, di colore verde nerastro, con foglie piccole, opposte, che produce fiori di colore rosa o porporini.
Questa scoperta, effettuata dal botanico Christian Koerner, è un record, per gli scienziati secondo i quali una pianta a fiori non era mai stata scoperta ad una simile altitudine nel vecchio continente. Una Sassifraga biflora, ovvero una sassifraga a due fiori, era già stata trovata nello stesso angolo di Valais, ma 55 metri più in basso, nel 1978. I botanici dell'università di Basilea ritengono probabile che nessuna altra pianta a fiori sia stata scoperta in un posto così freddo nel mondo. Il fiore riesce a sopravvivere in condizioni estreme: di notte gela e quando esce il sole riesce a riscaldarsi fino a raggiungere i 18° C, e questo anche se la temperatura esterna resta vicina allo zero. Per vivere, la pianta necessita tuttavia di 600 ore all'anno di temperature interne superiori ai 3 gradi. Secondo gli scienziati, la Sassifraga oppositifolia ha potuto raggiungere una tale altitudine grazie al vento che ha portato i semi così in alto.