Il trucco c'è e si vede Ma è sempre più verde e naturale

«Cercavo la grande bellezza. Non l'ho trovata» dice Jep Gambardella nel film di Paolo Sorrentino. Tutti invece la dovrebbero trovare nel nostro pianeta che andrebbe rispettato e preservato. Così il fil rouge della 47esima edizione di Cosmoprof Worldwide, a Bologna dal 4 al 7 aprile, è la crescita dell'attenzione delle case cosmetiche verso l'eco-sostenibilità che dalle materie prime arriva fino al packaging. Questa volta gli oltre 193 mila visitatori - tanti erano stati lo scorso anno - attesi alla manifestazione organizzata da Sogecos e BolognaFiere, troveranno, accanto a un'offerta ancora più sostenuta di prodotti naturali e bio, un padiglione Green dove faranno bella mostra di sé 35 immagini realizzate da Oliviero Toscani: un giardino di insolite top model ottenute da composizioni di fiori e piante, simbolo di una nuova bellezza naturale. Il punto di forza dell'accoglienza del complesso fieristico, il Centro Servizi, è stato invece disegnato da Pier Luigi Pizzi, regista architetto autore d'indimenticabili scenografie d'opera. In questo contesto c'è anche la Vogue Beauty Talents Lounge dove la rivista diretta da Franca Sozzani celebra i 50 anni dell'edizione italiana con cinque iconiche copertine. Ma per parlare di bellezza ci vogliono anche i numeri: 2.450 espositori di cui il 60 per cento esteri, una sorta di Nazioni Unite della cosmesi che a Bologna trova il suo palazzo di vetro e la piattaforma di un business che vede l'Italia produttore del 60 per cento dei cosmetici di tutto il mondo. Un settore che nel 2013 ha superato i 9500 milioni di euro di fatturato con un +11% di export e un'irrisoria contrazione dei consumi pari al -1,2% in valore dovuta allo spostamento degli acquisti verso prodotti con un miglior rapporto qualità-prezzo. Non è un caso che fra i progetti più strong della manifestazione ci sia l'arrivo di 300 buyer provenienti da Sud Est Asiatico, Sudamerica, Usa, Canada, UAE, Iraq, Russia, Sud Africa ed Europa, vedranno gli espositori internazionali attraverso ben 1700 incontri già pianificati. Insomma la rete di contatti e di affari si fa sempre più planetaria e comprende anche gli operatori interessanti al packaging che come sempre è protagonista di Cosmopack, salone nel salone in svolgimento dal 2 al 5 aprile con la partecipazione di 400 espositori provenienti da 33 paesi. Di Cosmoprof c'è anche da sottolineare la vocazione al confronto con un fitto calendario di convegni e forum: ben 66 a favore di formazione e informazione. Tra gli eventi previsti in fiera ci sono On Hair, passerella esclusiva con gli hair stylist più importanti del mondo e Extraordinary Gallery con espositori e marchi di nicchia. Alla celebrazione della bellezza non è estranea neppure la città coinvolta con la Beauty in Vogue Night in una serie di eventi programmati per la sera del 5 aprile nelle vie del centro storico con l'apertura dei negozi fino alle 23.