Tutte le declinazioni del gospel aspettando il 2010

Tempo di Natale e tempo di gospel. Undici serate da domenica a fine annocon la carica musicale e spirituale del Roma Gospel Festival, XIV edizione, in scena all’Auditorium Parco della Musica. Potenti voci black, sonorità soul, preghiera e divertimento nelle undici serate che attraverseranno le festività natalizie. Tutti i concerti si svolgeranno alla Sala Sinopoli dell’Auditoium fino al gran finale del 31 nella Sala Santa Cecilia per una notte di capodanno «made in gospel». Undici concerti, dunque, con gruppi e cantanti provenienti dalle maggiori realtà Usa di questa musica dove «Dio parla», dall’inglese «God spell», appunto.
Da Harlem, il quartiere afroamericano di Manhattan, per l’apertura del 20 della rassegna con le voci dellìHarlem Gospel Choir che proporrà un repertorio che comprende spiritual tradizionali e contemporanei, jazz e blues. Allen Bailey in oltre trent’anni di carriera ha collaborato fra gli altri con Commodores, Michael Jackson e Prince. Dalla Virginia il 21 arriva invece Lemmie Battles con il suo Virginia Mass Choir. Più volte nomitata al Grammy Awards la Battles propone un repertorio con brani originali oltre ai classici del gospel in chiave moderna. La potenza vocale del corpulento Craig Adams scalderà i cuori con lo show in programma martedì 22 in compagnia dei Voices of New Orleans, mentre il 23 arrivano le quattro voci femminili delle Anointed Pace Sister per la prima volta in Europa con il loro storico gruppo che già nei primi anni Settanta si era guadagnato il titolo di «Best traditional female gospel group». Dopo la pausa della vigilia, la sera di Natale sul palco della Sala Sinopoli saliranno con i loro colorati costumi tipici i Voices of Deliverance da Charleston per un concerto «roots» coinvolgente, con brani che attingono fortemente dalle radici africane della musica gospel.
Sonorità moderne, schemi ritmici coinvolgenti, ballad incantevoli per J.J. Hairston & Youthful Praie in scena il 26, mentre il giorno successivo sarà la volta di Cedric Ford da Chicago per la prima volta in Italia con il suo Heart of Worship. Fra funky e gospel il sound e la voce graffiante di Nicole Slack Jones & The Soul Sisters live il 28, mentre fortemente legata alla tradizione più spirituale del gospel è la musica di Oscar Williams & Perfected Praie (29/12), così come l’acclamata voce «traditional» della Georgia di Robin Brown and Triumphant Delegation (30/12).
La kermesse si conclude la notte di San Silvestro in compagnia di colui che è definito nel suo Paese il «re del gospel» ovvero il reverendo Jessy Dixon dal vivo con le Chicago Gosple Singers. Dixon è una vera e propria star anche televisiva negli States, ha al suo attivo una lunga collaborazione con Paul Simon, ha ricevuto numerosi dischi d’oro e vinto sette Grammy Awards.