Tutti i benefici per la comunità e il territorio

Visibili al pubblico i resti di un vecchio mulino e riqualificato un campo di calcio

Iris Catarsi

La filosofia seguita da Edison nella realizzazione di nuovi impianti prevede la ricerca di un migliore equilibrio possibile tra attività produttiva, comunità e ambiente. Un modo in cui questo approccio si concretizza è quello che oggi viene chiamato «restituzione».

In cambio di quello che viene preso al territorio per la realizzazione di una nuova opera, viene restituito qualcos'altro che va ad arricchire il bene pubblico e la vita dei cittadini.

Premesso che la centrale idroelettrica Edison inaugurata ieri a Pizzighettone ha un impatto minimo sull'ambiente, in quanto è in massima parte interrata e di limitate dimensioni, in seguito a un confronto costruttivo con le istituzioni locali, Edison si è fin da subito impegnata a compiere alcuni interventi a favore del territorio. Tra questi spicca un progetto di riqualificazione di un campo di calcio che si trova accanto alla centrale, che sarà ripulito dalla vegetazione infestante, bonificato e verrà restituito alla comunità di Pizzighettone come uno spazio che sarà sicuramente molto apprezzato. Un altro intervento molto atteso e di elevato valore ambientalistico è la realizzazione di una «scala pesci», che consente alla fauna ittica di risalire le acque e ne garantisce il ripristino in un tratto dell'Adda che si era impoverito per via del salto dell'acqua causato dalla traversa (o briglia) già esistente in quel tratto di fiume. La «scala pesci» è un percorso costituito da una serie di piccoli bacini con limitati dislivelli, che consente ai pesci la salita, la discesa e la sosta.

Altre iniziative di restituzione sono nate subito dopo l'inizio dei lavori, a metà del 2015. Durante gli scavi sono venuti alla luci i resti di un antico mulino del 700 e di una bomba inesplosa della Seconda guerra mondiale, sganciata in uno dei tanti bombardamenti che hanno colpito il ponte ferroviario. L'ordigno è stato fatto brillare, mentre i resti dell'antico manufatto sono stati valorizzati nel museo del Gruppo Volontari Mura, di Pizzighettone.

L'inaugurazione della centrale, infine, ha permesso a Edison di organizzare un tour educativo per spiegare ad adulti e bambini come l'acqua si trasforma in energia.