Tutto imbottito

Veronica Forti

Alla tradizionale e vincolante disposizione «letto, comodini, cassettiera e armadio» oggi risponde con soluzioni più fresche e leggere. L'armadio può reinventarsi in cabina armadio oppure proporsi come raffinato ma discreto contenitore in cui il pregio dei materiali e delle finiture, l'essenzialità delle linee e la capienza superaccessoriata degli interni fanno dimenticare i vecchi armadi di una volta. Il letto resta il mobile in assoluto più importante, il suo design, spesso molto pulito e semplificato si propone con tratti accattivanti che invitano al riposo. Ai modelli imbottiti, sempre di grande appeal, si affiancano letti minimali d'ispirazione orientale, semplici piani orizzontali su cui poggia il materasso, fino ad arrivare a proposte scenografiche addirittura con testiere in cristallo.
Grande novità tecnica quella dove il piano letto, non ha più le doghe fissate all'interno del telaio, ma sormontano la struttura perimetrale e oscillano liberamente per tutta la lunghezza del letto, distribuendo il corpo in modo indipendente dal peso, dalla conformazione e dalla posizione dell'utilizzatore.