Spazio Nutrizione, a TuttoFood la scienza dell'alimentazione

Accordo tra Fiera Milano e Akesios: programma annuale di convegni e congressi medico scientifici sulla sana alimentazione. Negli anni dispari l'evento di terrà nell'ambito di TuttoFood in fiera, negli anni pari al centro congressi MiCo. Corrado Peraboni: "La partnership rafforza la nostra manifestazione come centro internazionale per il dibatto su nutrizione e salute, integrando il ruolo di piattaforma di business che anticipa e interpreta le tendenze mondiali del food”

TuttoFood hub fieristico d’eccellenza per l’agroalimentare, con Fiera Milano che prosegue nella strategia di puntare sull’innovazione a tutto campo iper la sua manifestazione internazionale che ormai è diventata un riferimento assoluto per il settore. E lo fa con una novità di forte impatto come l’accordo siglato con Akesios, società specializzata nell’organizzazione di convegni e congressi medico-scientifici.

Prende vita così il progetto Spazio Nutrizione, un programma di convegni e corsi realizzati in collaborazione con autorevoli società medico-scientifiche coinvolgendo, oltre ai protagonisti dell’agroalimentare già presenti a TuttoFood anche medici, nutrizionisti, dietisti, operatori del benessere, personal trainer e farmacisti grazie a un’agenda di eventi di conoscenza e condivisione fondata sul rigore scientifico: occasione per presentare anche a loro la ricca offerta agroalimentare esposta in fiera, alla quale si affiancheranno gli specifici prodotti delle imprese sponsor di Spazio Nutrizione (functional food, integratori e ingredienti alimentari).

“TuttoFood è una delle tre manifestazioni agroalimentari business to business più importanti d’Europa – spiega Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano – e diventa grande e sempre più responsabile, investendo sulla sua anima più nobile, quella del know-how. Questa partnership, che porta in dote convegni e congressi di altissimo livello medico-scientifico, rafforza la nostra manifestazione come centro nevralgico internazionale per il dibatto su nutrizione e salute. Che, insieme con l’insostituibile ruolo di piattaforma di business, ne fa un evento fieristico di superiore livello internazionale, capace di anticipare e interpretare le tendenze mondiali del food”.

“Spazio Nutrizione ha scelto di posizionarsi a Milano – aggiunge Petrusca Andretta, amministratore delegato di Akesios Group – perché riconosce nella sinergia tra fiera, città di Milano e sana alimentazione un polo di attrazione globale, un vero e proprio brand la cui risonanza e prestigio nel mondo food è stata ulteriormente accresciuta da Expo. I corsi Ecm sul tema dell’alimentazione che terremo a Spazio Nutrizione permetteranno di integrare in questo quadro il punto di vista scientifico sulla filiera della sana nutrizione, creando un mix unico tra business, networking e conoscenza che ha pochi uguali nel mondo”.

Macro-area che si esprimerà in quattro aree tematiche con focus su esigenze specifiche: Adult, dedicata al ruolo della nutrizione come prevenzione negli adulti; Kids, che toccherà invece gli aspetti inerenti ai più piccoli; Earth, per una nutrizione sana, naturale e sostenibile sotto tutti i punti di vista; Sport, che offrirà spunti e informazioni agli sportivi sia professionisti sia amatoriali. In linea con l’evoluzione di TuttoFood da evento espositivo a consulente che affianca e aziende con servizi ad alto valore aggiunto, Spazio Nutrizione avrà cadenza annuale: negli anni dispari sarà ospitata durante la manifestazione nel quartiere fieristico (8-11 maggio 2017), negli anni pari si terrà al MiCo, il grande centro congressi di Fiera Milano nel cuore della città, adiacente all’avveniristico quartiere di Citylife (5-7 maggio 2016).

Come spiegano i professori Sergio Bernasconi, presidente del Comitato scientifico di Spazio Nutrizione e Gian Vincenzo Zuccotti, direttore della Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Milano, Ospedale dei Bambini, che coordinano Spazio Nutrizione Kids, l’obiettivo è “rappresentare un momento di incontro culturale tra i vari specialisti del mondo pediatrico per discutere alcuni temi fondamentali come il ruolo dei cereali nell’alimentazione quotidiana del bambino e dell’adolescente; l’approfondimento, alla luce delle più moderne tecnologie (nutrigenomica, metabolomica), dei meccanismi molecolari che rendono fondamentale una equilibrata nutrizione nei primi anni di vita come garanzia di prevenzione di malattie degenerative dell’età adulta, e delle evidenze scientifiche e pregiudizi concernenti le diete particolari con i possibili vantaggi e svantaggi in età evolutiva”. Un percorso per costruire raccomandazioni condivise che possano aiutare a formare in maniera corretta la cultura nutrizionale dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie.

Aggiunge il professor Michele Carruba, direttore del Centro Obesità, Dipartimento di Farmacologia dell’Università degli Studi di Milano e coordinatore dello Spazio Nutrizione Adult: “Gli aspetti culturali e scientifici che legano nutrizione e salute, anticipati da Expo, devono essere sviluppati. Esistono nel mondo situazioni estreme inaccettabili, come un miliardo di persone che soffrono la fame e più di 1 miliardo che muoiono per eccesso di cibo. L’obesità e le malattie associate sono conseguenza di una cattiva alimentazione. L’Organizzazione mondiale della sanità ha più volte raccomandato che solo un’operazione culturale può arrestare questo fenomeno e le ricerche dimostrano che la dieta mediterranea rappresenta lo strumento più efficacie nel preservare la salute”

“Il consumo di cibo deve essere contestualizzato in una filiera che includa la produzione. La sfida globale della crescita demografica passa attraverso un incremento nelle rese delle colture e nell’efficienza delle produzioni animali, utilizzando gli strumenti offerti dalla genomica in un contesto di sostenibilità. È necessario migliorare il valore nutrizionale e, più in generale, qualitativo valorizzando la rivoluzione scientifica per produrre sempre meglio e a minor costo”, spiegano ancora il Luigi Bonizzi, direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica e il professor Attilio Sacchi del Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali, entrambi dell’Università degli Studi di Milano, coordinatori di Spazio Nutrizione Earth.

“Verranno trattati i grandi temi della nutrizione ed integrazione in ambito sportivo – conclude il professor Antonio Paoli, direttore del Laboratorio di Nutrizione & Esercizio Fisico, professore associato Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Padova e coordinatore di Spazio Nutrizione Sport –. Contenuti di fondamentale importanza per promuovere e difendere uno stato di salute ottimale e favorire il pieno sviluppo dell’organismo grazie ad un’alimentazione corretta ed equilibrata. Per prevenire l’insorgenza di patologie il binomio tra attività fisica, alimentazione corretta e integrazione rappresenta oggi giorno il sistema più adatto per soddisfare i particolari bisogni energetici e nutrizionali degli sportivi”.

Spazio Nutrizione verrà organizzato in collaborazione con le più importanti società scientifiche e il Comitato Scientifico è composto dai professori Sergio Bernasconi presidente; Michele Carruba direttore Centro Obesità, dipartimento di Farmacologia, Università degli Studi di Milano e coordinatore di Spazio Nutrizione Adult; Antonio Paoli direttore del Laboratorio di Nutrizione & Esercizio Fisico, professore associato, Dipartimento di Scienze Biomediche, Università di Padova e coordinatore Spazio Nutrizione Sport; Luigi Bonizzi direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica, Università di Milano e co-coordinatore di Spazio Nutrizione Earth; Gian Attilio Sacchi Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali, Università di Milano e co-coordinatore Spazio Nutrizione Earth; Gian Vincenzo Zuccotti direttore Clinica Pediatrica, Università degli Studi di Milano, Ospedale dei Bambini e coordinatore Spazio Nutrizione Kids.
Per maggiori informazioni: www.tuttofood.fieramilano.it e www.spazionutrizione.it