TuttoFood 2017, già prenotato un terzo degli spazi: Milano capitale dell'agroalimentare

Dopo l'edizione record del 2015, la crescita della manifestazione organizzata da Fiera Milano non si ferma tra riconferme e new entry. In aumento anche le aziende estere. L'ad Peraboni: "I primi riscontri del 2016 confermano che abbiamo valorizzato al meglio il volano di Expo. Nel nostro portafoglio appuntamenti leader in settori dove l’Italia è il riferimento mondiale"

Nella strategia di rafforzamento della leadership della manifestazioni organizzate direttamente da Fiera Milano, TuttoFood è in prima linea con una crescita costante che nel giro di sole cinque edizioni l'ha portata a conquistare il terzo posto tra le fiere agroalimentari business to business d'Europa, occupando il primo posto in Italia dove è divenuta la manifestazione di rappresentanza di tutto il mondo del food made in Italy, come conferma anche il parere degli espositori: il 94% è soddisfatto della qualità dei visitatori allo stand, l’88% dell’affluenza e l’86% dei contatti business generati.

Ruolo che si sta ulteriormente rafforzando fin dall'inizio di quest'anno, tanto che, a 18 mesi dalla manifestazione che ha cadenza biennale e si terrà dall'8 all'11 maggio 2017 c'è già una straordinaria risposta degli espositori presenti all'edizione record che si è svolta nel 2015 in concomitanza con Expo. E' già stato prenotato infatti oltre un terzo della superficie espositiva, come era avvunuto l'anno scorso ma stavolta senza la concomitanza con l'Esposizione Universale.

Riconferme sono arrivate dai grandi marchi del settore, dalle più importanti regioni produttive e dalle principali associazioni delle aziende agroalimentari, da singole imprese e collettive internazionali. E non mancano le new entry con, in particolare, l'aumento delle partecipazioni di produttori esteri ha anche un altro significato molto importante: il food è associato a Milano e alla sua realtà fieristica.

"I primi riscontri di questo 2016 – sottolinea Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano – ci confermano che TuttoFood ha saputo valorizzare al meglio il volano di Expo in un’ottica a lungo termine. Le nuove risorse provenienti dall’aumento di capitale ci permettono di rafforzare ulteriormente le azioni dirette alla crescita dell’internazionalizzazione del nostro business, valorizzando l’appeal del Made in Italy".

I 66,8 milioni di euro derivanti dall’aumento di capitale che Fiera Milano Spa ha offerto in opzione agli azionisti, consentiranno infatti di sviluppare i progetti di incoming buyer, comunicazione all’estero, workshop ed eventi per incrementare l’affluenza di visitatori qualificati, in particolare internazionali.

"Nel nostro portafoglio – aggiunge Peraboni – spiccano appuntamenti leader in settori dove l’Italia è il riferimento mondiale. La crescente internazionalizzazione è per noi un passaggio indispensabile per contribuire anche nei prossimi decenni all’ulteriore sviluppo del sistema fieristico e dell’intera economia".

L'adesione delle aziende al progetto TuttoFood è legate alle tante novità previste per l'edizione 2017 che avrà due nuovi settori merceologici: lo sviluppo della presenza nel comparto ortofrutticolo, avviata nel 2015 con la prima edizione di Fruit Innovation, che completerà la manifestazione con i prodotti della filiera; e con il debutto di TuttoHealth / Spazio Nutrizione. Con l'accordo siglato tra Fiera Milano e Akesios, società specializzata nell'organizzazione di convegni e congressi medico-scientifici, TuttoFood 2017 si arricchirà di un'area espositiva dedicata edi un importante e qualificato programma di convegni fra conoscenza e condivisione attraverso il coinvolgimento di medici, nutrizionisti, dietisti, operatori del benessere, personal trainer e farmacist,i proponendo un’agenda di grande rigore scientifico. Partnership che rafforza il ruolo di TuttoFood anchenel dibatto internazionale su nutrizione e salute.

Per quanto riguarda le adesioni, Pasta Italia sta raccogliendo molti consensi grazie alla partnership di Fiera Milano con Aidepi, l'Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane, che ha scelto TuttoFood come manifestazione di riferimento per promuovere a livello internazionale il valore della pasta nella dieta mediterranea. In crescita anche le adesioni a tutti gli altri settori: dalle imprese del lattiero-caseario al grocery, dal settore oleario – con la grande riconferma di Unaprol – a quello del green, dal settore carne e salumi - con la riconferma grazie ad Assica dei principali ptotagonisti italiani del comparto - al dolciario grazie ancora alla partnership con Aidepi, all’ittico, al beverage.

E un nuovo progetto garantirà la crescita di TuttoFrozen, l’area riservata al surgelato, sviluppata insieme a Unas, per presentare una modalità di conservare gli alimenti che coniuga la freschezza e la naturalità con la comodità sempre più richiesta dagli stili di vita dei consumatori. Novità della prossima edizione è anche il road show internazionale di TuttoFood, organizzato in collaborazione con ITA-Ice, diverse tappe in Europa e in Paesi extraeuropei sia quest'anno che nel 2017.
Per informazioni aggiornate: www.tuttofood.it e sui canali social (#TUTTOFOOD, @TuttoFoodExpo)