TuttoFood 2015, boom di adesioni per l'edizione nell'anno di Expo

Crescono gli espositori che parteciperanno all'edizione che si terrà in Fiera Milano dal 3 al 6 maggio 2015. Otto padliglioni, due in più rispetto al 2013 e tre nuovi settori: ittico, green food, cereal based. L'ad Enrico Pazzali: "Il salone delle eccellenze del food made in Italy si presenterà dal palcoscenico della fiera in concomitanza con l'apertaura di Expo 2015 quando gli occhi del mondo saranno puntati sull'Italia e su Milano"

La "formula business" fa crescere TuttoFood 2015 e al 31 dicembre 2013, a quindici mesi dall’appuntamento del 2015, espositori e metri quadri occupati nei padiglioni di Fiera Milano sono in netta crescita, tanto che sono state già raggiunteble cifre le cifre dell’edizione 2013 che aveva riscosso un grande successo. La spinta più forte per l'edizione in programma dal 3 al 6 maggio 2015 è dovuta da un lato dalla strategia step by step con cui Fiera Milano accompagna i clienti tutto l'anno con appuntamenti speciale e workshop, dall'altro dalle opportunità offerte per sbarcare sui mercati esteri con Food Hospitality World. Ma soprattutto dal posizionamento strategico nel calendario fieristico mondiale che prevede l'apertura di TuttoFood a pochi giorni dall'inaugurazione di Expo Milano 2015 (il primo maggio) il cui sito espositivo si trova a pochi passi dai padiglioni della Fiera.

Spiega Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano: "La crescita lusinghiera di TuttoFood premia il nostro impegno di offrire al settore agroalimentare una fiera professionale davvero internazionale, all’altezza dell’eccellenza universalmente riconosciuta dei prodotti italiani. E' la risposta fieristica che il food made in Italy meritava. L’edizione 2015, che stiamo preparando e che sarà contemporanea (oltre che fisicamente contigua) a Expo Milano 2015, avrà una valenza in più: la filiera alimentare potrà presentarsi e proporsi dal palcoscenico di Fiera Milano in un momento in cui gli occhi del mondo saranno puntati sul nostro Paese, e in particolare sulla nostra città, ospite dell’Esposizione universale dedicata all’alimentazione. L'offerta di Fiera Milano in questi anni si è dimostrata strategica per le imprese anche grazie a Food Hospitality World, la nostra mostra dell’alimentare e dell’ospitalità professionale appositamente pensata per le aziende che vogliono entrare nei nuovi grandi mercati extraeuropei, ormai radicata in India, Brasile e Cina e che debutterà il prossimo maggio in Sudafrica".

Tra le aziende che hanno già aderito a TuttoFood 2015 si confermano numerose realtà già presenti alle scorse edizioni, oltre a nuove realtà, tra le quali moltissime aziende straniere, "a conferma della vocazione internazionale della manifestazione, market-place irrinunciabile per giocare fino in fondo la partita della globalizzazione".

TuttoFood è un maxi-salone in movimento e la prossima edizione presentarà tre nuovi settori merceologici, che amplieranno la manifestazione di altri 30mila metri quadri arrivando a 150 mila su otto padiglioni, ovvero due in più rispetto al 2013. Insieme ai settori ormai “classici” Lattiero Casario, Carni e Salumi, Dolciario con DolceItalia, il Fuori Casa, Surgelati, quello dedicato alle Istituzioni e la neonata Oil Arena, organizzata in collaborazione con Unaprol, completeranno l’offerta espositiva il Settore Ittico con prodotti freschi, conservati o surgelati, che avrà un’area dedicata alle “Regioni del mare” italiane e collettive internazionali, il settore Green food per gli espositori del biologico, insieme ai prodotti vegan, vegetariani, ai cibi “free from”, funzionali e al baby food, e la nuova area Cereal based (prodotti a base di orzo, riso, frumento, mais, farro) che affiancherà il settore dedicato al Multiprodotto.

Si lavora anche sul fronte dei buyer internazionali con investimenti dedicati all'incoming e all'Emp, Expo Matching Program, il programma creato per consentire all’incontro tra domanda e offerta che ha permesso nel 2013 di pre-fissare oltre 6.500 appuntamenti business tra espositori e buyer. Su un altro fronte importantissimo, quello dell'internazionalizzazione, Fiera Milano offre anche le opportunità di Food Hospitality World, il salone che unisce il know how di TuttoFood a quello di Host, il salone internazionale dell’ospitalità professionale. Ben quattro gli appuntamenti in programma quest'anno: in India a Mumbai dal 23 al 24 gennaio e a Bangalore dal 12 al 14 giugno, a San Paolo (Brasile) dal 9 al 11 aprile, a Città del Capo, per la sua prima edizione in Sud Africa dal 26 al 28 maggio e a Guangzhou (Cina) dal 25 al 27 settembre.

TuttoFood e Mineracqua: alleanza fino al 2017

Ma le novità non finiscono qui. E' stato infatti raggiunto l'accordo tra Mineracqua e TuttoFood, con il quale l'associazione, che rappresenta il 60-70% dei produttori italiani di acqua minerale e il salone internazionale dell’agroalimentare di Fiera Milano lavoreranno insieme fino al 2017. “Siamo davvero soddisfatti di aver raggiunto questo accordo – esordisce Ettore Fortuna, presidente di Mineracqua -. Con la nostra partecipazione a TuttoFood deprovincializziamo la presenza alle fiere puntando con decisione alla promozione sui mercati internazionali. L'Italia è leader nella produzione di acque minerali insieme a Francia e Germania ma è imbattibile per la varietà dell’offerta perché ha oltre 700 sorgenti di cui 350 attive nell'estrazione e nell'imbottigliamento. Una varietà ineguagliabile anche sotto il profilo delle sicurezza che ci permette di avere acque batteriologicamente pure, ricche di diversi elementi minerali, utili per la salute e che incontrano anche il gusto del consumatore, con acque minerali naturali anche effervescenti naturali".

Con un mercato da 2,2 miliardi di euro, e 12 miliardi di litri prodotti all’anno (il 10% esportatoo) Mineracqua lavora per creare opportunità di business all’estero per le aziende del settore. Tra i maggiori importatori di acqua italiana, ricordiamo, figurano i Paesi europei, ma anche Nord America, Giappone e Cina.

Oltre alle prospettive di business internazionale, l'Associazione punta su TuttoFood come partner di un cammino di iniziative che partono da oggi e proseguiranno nei prossimi anni con l’organizzazione congiunta di momenti di aggiornamento e workshop e lo scambio continuo di visibilità tra le due realtà.

"Grazie a Mineracqua abbiamo una ulteriore e importantissima conferma del posizionamento raggiunto dalla nostra manifestazione – aggiunge Paolo Borgio, exhibition manager di TuttoFood –. Mineracqua rappresenta un’eccellenza in termini di qualità e un asset strategico in termini di capacità di business nei mercati nazionali e internazionali. Il know how di queste aziende sarà una guida preziosa anche per altri settori, con cui, attraverso TuttoFood, sarà possibile trovare ulteriori opportunità di collaborazione e crescita".

L'accordo non si limita infatti alla presenza dei grandi nomi del settore nelle edizioni della manifestazione del 2015 e del 2017, confermando la tendenza che ha già visto Cogedi, Acqua Lete e San Benedetto tra i protagonisti dell’edizione 2013, ma punta a una collaborazione a 360 gradi che porterà vantaggi e nuovi contatti a entrambe le realtà già nel breve periodo. Per questo, TuttoFood sarà presentato ufficialmente dalla segreteria organizzativa della manifestazione e dal consiglio direttivo di Mineracqua all’assemblea generale dell’associazione.