Ubi Pramerica, soluzioni anti-crisi su misura

Alla luce dell’attuale incertezza sui mercati, un tema molto sentito da tutti gli investitori è rappresentato dalla gestione efficace dei patrimoni, anche in un’ottica difensiva di conservazione del valore. Abbiamo quindi interpellato Emilio Franco, Cfa, responsabile degli investimenti di Ubi Pramerica Sgr, per approfondire l’approccio gestionale utilizzato da una delle maggiori Sgr italiane in questo contesto di mercato, in particolare nei prodotti di gestione patrimoniale destinati alla clientela con elevata disponibilità finanziaria.
«Gli strumenti che oggi meglio rispondono agli obiettivi di diversificazione, flessibilità e personalizzazione di questa fascia di clientela sono le Gestioni patrimoniali mobiliari, Gpm Private Open, che investono prevalentemente in titoli azionari e obbligazionari, e in quote di fondi comuni e di Sicav», spiega Franco. In particolare, la personalizzazione delle Gpm Private Open consente a ogni singolo cliente di scegliere tra un’ampia gamma di benchmark azionari e obbligazionari, su cui modellare in prima persona il proprio portafoglio di investimenti secondo le proprie esigenze in termini di rapporto tra rischio e rendimento, di diversificazione e di orizzonte temporale. «Queste tipologie di gestione - aggiunge Franco - che dipendono esplicitamente dalle richieste del singolo cliente, offrono anche ampie opportunità di flessibilità di asset allocation, poiché consentono di modificare i benchmark di riferimento del portafoglio, ricalibrando di conseguenza gli investimenti».
Ma che cosa offre nel dettaglio Ubi Pramerica in termini di flessibilità e strategie di gestione? «Con le Gpm Private Open, siamo in grado di offrire ai nostri clienti, per il tramite dei private banker del gruppo Ubi Banca, un’ampia varietà di approcci gestionali attivi, elemento distintivo dello stile di gestione dei nostri team di investimento. Ubi Pramerica, infatti, nasce con l’obiettivo di focalizzarsi su aree e asset class su cui è in grado di generare valore per i propri clienti. Per questo motivo, da Milano vengono selezionati gli investimenti denominati in Euro, essendo questo il nostro mercato “domestico”: le scelte azionarie sono basate su un rigoroso e disciplinato approccio “bottom-up”, che si fonda sull’analisi fondamentale delle società, alla ricerca di vantaggi competitivi sostenibili nel tempo non pienamente prezzati dal mercato. Sempre il team operativo a Milano decide le strategie obbligazionarie sui mercati espressi nella valuta comune, questa volta attraverso l’adozione di una metodologia “top down”, che parte dall’analisi dello scenario macroeconomico (crescita, inflazione e politiche economiche), per decidere il posizionamento su tassi e curve. Successivamente, sempre all’interno di questo team, viene svolta l’analisi degli emittenti corporate».
Accanto alle metodologie discrezionali domestiche «la nostra Sgr - prosegue Franco - ha sviluppato anche un’intensa attività di ricerca e di gestione quantitativa, che utilizza modelli proprietari per alimentare numerosi prodotti. Attraverso la partnership con il socio statunitense Pramerica Financial offriamo alla clientela di Ubi Pramerica l’opportunità di accedere a contenuti gestionali di assoluta eccellenza nella gestione di asset non Euro, quali i crediti globali e High Yield (gestiti da un gruppo di oltre 150 professionisti), le azioni Usa (seguite con stile fondamentale “blend“ direttamente dalla boutique americana Jennison, in cui lavorano circa 30 analisti), le azioni globali e dei Paesi emergenti (campo di azione di un’altra casa statunitense specializzata in un approccio quantitativo)». «Da parte mia, in qualità di responsabile degli investimenti, - conclude Franco - mi occupo del coordinamento tra tutte queste risorse e dell’ottimizzazione delle sinergie offerte da un modello organizzativo così ricco e diversificato. Così, ad esempio, sono nati prodotti innovativi, che presto saranno utilizzati nelle Gpm Private Open, che arricchiscono il portafoglio con il valore aggiunto delle metodologie azionarie presentate senza esposizione al rischio di mercato (Alpha Equity), della gestione obbligazionaria e valutaria attiva, anche in caso di risalita dei rendimenti (Active Duration), e del “market timing” quantitativo, con possibilità di posizioni nette corte sugli indici (Active Beta)». Resta, infine, da sottolineare che Pramerica Financial è il marchio utilizzato in determinati Paesi al di fuori degli Stati Uniti da Prudential Financial Inc. e non ha alcun legame con Prudential Plc, società con sede nel Regno Unito.