Le ultime dimore più celebri di tutti i tempi

Il più grande. È il cimitero tedesco di Ohlsdorf ad Amburgo: 4 chilometri quadrati di area, 982.117 tombe e 413.589 urne cinerarie. Fu inaugurato nel 1877.
Il più popolato. La città dei morti al Cairo, oltre 10 chilometri di area, nate nel 640 d. C.. A causa del sovraffollamento della città più di 25mila persone abitano abusivamente tra le tombe.
Il più gettonato. Il Monte degli Ulivi a Gerusalemme, 150mila tombe. Secondo il libro di Zaccaria è il luogo da cui Dio comincerà a far rinascere i morti alla fine dei secoli. Gli ebrei hanno sempre cercato di essere sepolti qui.
Il più famoso. Il cimitero militare americano di Colleville-sur-Mer dove riposano le spoglie di 9.386 caduti di guerra durante lo sbarco in Normandia del 6 giugno 1944.
Il più misterioso. Le catacombe di Parigi, chilometri di gallerie con milioni di scheletri sepolti compresi quelli di Robespierre e Luigi XV. Ora è un museo: molti visitatori giurano di aver visto fantasmi e sentito grida.
Il più ricco. Le Shisanling o Tombe dei Ming, dove tredici sovrani cinesi su sedici si fecero costruire meravigliosi mausolei in una vasta vallata a 50 km da Pechino.