Usa: un cellulare per non udenti

E' stato sviluppato da un gruppo di ricercatori dell'università di Washington un software in grado di rendere più agevole la videoconversazione fra non udenti. <a href="/video.pic1?ID=mobileasl_cellulare"><strong>Guarda il video</strong></a>

Washington - Ora anche i non udenti potranno avere un cellulare. Sbarca negli Stati Uniti il telefono per sordi. Un gruppo di ricercatori di Washington ha sviluppato infatti un software che consente di comprimere il formato video e rendere quindi possibile l'utilizzazione del linguaggio dei segni. Una piccola rivoluzione, fino ad ora chi non sente poteva usare il telefonino solo per inviare sms.

Uno schermo per parlare "Ma il punto è che vorrebbero comunicare nel loro linguaggio nativo - spiega Eve Riskin, ingegnere dell’università di Washington - cioè il linguaggio dei segni". Come spiega la psicologa Jessica DeWitt, infatti, il video permette di comunicare meglio le emozioni grazie alle espressioni del volto. Con questa invenzione gli Stati Uniti si accodano a Svezia e Giappone, due paesi in cui il linguaggio dei segni via cellulare è già realtà.