Gli Usa lanciano il satellite robot "ripara-satelliti"

Cape Canaveral - Il prototipo di un satellite-robot in grado di rifornire e riparare altri satelliti è stato lanciato dal centro spaziale di Cape Canaveral, in Florida (Usa), e resterà in orbita per una missione sperimentale di tre mesi. Il satellite-robot - un sistema di due satelliti denominato Orbital Express - è stato sviluppato dalle Forze armate Usa in cooperazione con la Nasa, con l'obiettivo di prolungare la vita dei satelliti-spia e porre le basi per controllare e riparare veicoli spaziali e telescopi quando la flotta degli Shuttle non sarà più in servizio.

Il razzo Atlas 5 con a bordo Orbital Express e altri quattro piccoli satelliti di ricerca è partito da Cape Canaveral alle 20:10 di ieri (ora locale, le 4:10 di oggi in Italia). «Quello che cerchiamo di fare con Orbital Express è cambiare il paradigma di come operiamo nello spazio», ha detto Fred Kennedy, responsabile del programma presso l'Agenzia per i progetti di ricerca avanzata in materia di difesa. Tranne poche eccezioni, come il telescopio spaziale Hubble, i veicoli spaziali devono avere a bordo, al momento del lancio, tutto l'occorrente per l'alimentazione e le eventuali riparazioni. Se il combustibile per le manovre si esaurisce, o un componente si rompe, i satelliti sono condannati. Gli esperti sperano che il satellite-robot sia in grado di rifornire un altro satellite, sostituire pezzi guasti e installare nuovi equipaggiamenti.