Vanessa Scalera rivela: "Alla prima scena di Imma Tataranni ero un po' ubriaca"

Vanessa Scalera si racconta e svela i retroscena della sua interpretazione di Imma Tataranni, come quando si ubriacò col rum prima di immergersi nell'acqua congelata

L'attrice Vanessa Scalera in posa durante il red carpet della fiction 'Lea'

Imma Tataranni è la fiction rivelazione di questo inizio stagione. Gli ascolti decisamente elevati registrati hanno portato molti a considerarla come la versione femminile de Il Commissario Montalbano. Le similitudini tra i due personaggi, in realtà, non sono poche e il merito è anche della bravura di Vanessa Scalera, attrice finora poco conosciuta al grande pubblico.

La rossa attrice pugliese non è in realtà al suo debutto televisivo, avendo già recitato in un altra serie italiana di successo come Squadra Antimafia – Palermo oggi. È stata diretta da grandi registi come Marco Tullio Giordana, Marco Risi, Michele Placido, Marco Bellocchio e Nanni Moretti e ha alle spalle una lunga gavetta. Vanessa Scalera si è raccontata al settimanale Oggi, svelando anche qualche retroscena inedito dal set: “Nella prima scena, a Metaponto, dovevo immergermi in mare a dieci gradi alle otto del mattino, così mi hanno dato due bicchierini di rum. Ero un po’ ubriaca, livida dal freddo e abbiamo dovuto interrompere.

Calarsi nel personaggio di Imma Tataranni non è stato semplice per Vanessa Scalera, che ha avuto bisogno di un tutor sempre sul set per imparare correttamente l'accento materano. Ovviamente, prima di arrivare all'impersonificazione del sostituto procuratore, Vanessa Scalera ha letto tutti i libri di Mariolina Venezia da cui è tratta la serie. Il personaggio immaginato dalla scrittrice ha una fisicità diversa rispetto alla Scalera, che ha quindi dovuto fare un grande lavoro sul suo corpo: “Ho dovuto apparire più pesante, imparare a camminare con i piedi piantati a terra. Ero costretta a portare tacchi altissimi senza cadere!

Il look e lo stile di Imma Tataranni sono molto lontani da quelli di Vanessa Scalera, che sul set ha spesso indossato tacchi altissimi e leggings colorati: “Diciamo pure che è cattivo gusto allo stato puro, ma mi ha aiutato molto a entrare nel personaggio. Ogni mattina, indossando quei panni, era come se mi mascherassi da supereroe. Emma è una wonder woman materana!