Venezuela, Chavez malato governa con Twitter

Il presidente venezuelano, ricoverato in ospedale a causa di un cancro, non lascia le redini del Paese e continua a rispondere alle questioni di governo più urgenti tramite i social network

Ricoverato in una clinica dell’Avana, Hugo Chavez, presidente venezuelano, non rinuncia a guidare il proprio paese, nonostante la salute precaria e affida i propri comunicati a Twitter. Il leader, a cui era stato diagnosticato un cancro, si sta sottoponendo a cicli di terapia chemioterapica e, nonostante la degenza nell’ospedale della capitale cubana, ha annunciato oggi una serie di nuove misure via social network. I “cinquettii” del leader sudamericano hanno toccato tematiche differenti, dallo stanziamento di fondi per lo stato di Merida, nella zona andina a nord del Venezuela, al finanziamento di una nuova società nella capitale, Caracas.

Tramite la rete social il capo di stato ha rassicurato i propri sostenitori, assicurandoli che non si arrenderà al cancro e che, pur avendo delegato alcuni poteri, continuerà a guidare il paese anche dal letto d’ospedale. “Buongiorno mondo dei viventi! Buongiorno amata Venezuela! Eccoci qua, pronti per dare battaglia nella giornata di oggi; Vivremo e vinceremo”, ha scritto Chavez, che da tempo utilizza i social network per comunicare e per cercare di mettere a tacere le voci che lo vorrebbero in condizioni molto critiche.

Già rieletto tre volte, il leader venezuelano ha annunciato prima della scoperta del cancro di volersi ricandidare alle prossime elezioni, riconfermando in questi giorni l'intenzione, proprio tramite il social network.