Un ventaglio di opportunità offerto dalla banda larga

L’innovazione introduce un diverso modo di comunicare

Si chiama Adsl, ma non pensate che sia solo Internet. Sembrano passati secoli quando la rete si usava solo per controllare la posta elettronica e vedere qualche sito web. «Ci si connetteva-racconta Mario Gelmini, responsabile marketing fonia e servizi broadband di Telecom Italia - con quei modem che impiegavano minuti per collegarsi e poi, una volta immesso l'indirizzo, ci voleva un po' di tempo prima che la pagina comparisse sullo schermo. Adesso è un'altra cosa». Oggi la rete è un ventaglio infinito di opportunità e sempre più spesso ci si connette e si naviga per diletto, come una volta si guardava la tv o si ascoltava la radio, perché adesso, tutto questo si può fare grazie ad una rete evoluta. Non solo, il modo di utilizzare la larga banda si sta evolvendo, fino a ieri era un servizio broadcast dove si navigava sul web un po' come si vedeva la televisione tradizionale, oggi la rete ed i servizi li fanno gli utenti che sono diventati produttori di contenuti; fenomeni come i blog, le chat, i social network sono un esempio di questa trasformazione, quella che gli addetti ai lavori chiamo web 2.0.
«La banda larga attualmente non è più un servizio - continua Gelmini - ma è una piattaforma attraverso cui accedere ad un ampia gamma di servizi, offriamo elementi abilitanti per rendere più vicino il cliente al mondo esterno e consentirgli di passare da un ruolo "passivo" ad uno maggiormente attivo proprio del web2.0».
L'Adsl è una finestra che si apre su un mondo di opportunità e di connessioni. Quali? La telefonia per esempio, ma anche la Iptv (la televisione via ADSL) e ovviamente la navigazione, potente, velocissima. «Proprio in questa ottica recentemente abbiamo provveduto ad aumentare la velocità di accesso ad Internet, senza alzare il prezzo. L'upgrade ha portato automaticamente la connessione da 2 a 7 megabit al secondo, e abbassato il prezzo dell'offerta a 20 megabit. Non solo abbiamo aumentato l'upstream da 256 kps per portarlo ad un massimo di 512 kps per favorire l'interazione sulla rete. Per intenderci, con queste velocità, si possono utilizzare tranquillamente i servizi Voip di Alice Voce, la possibilità di telefonare attraverso la banda larga risparmiando notevolmente. E' aumentata la velocità di download, cioè la velocità con cui si scaricano dati e informazioni dalla rete, ma anche quella di upload, che corrisponde alla funzione opposta, cioè trasferire file dal proprio computer verso la rete». In questi ultimi anni le compagnie telefoniche hanno dovuto far fronte alle richieste del popolo di Internet, diventato sempre più esigente nel voler essere parte attiva del web. Infatti il peer to peer (la possibilità di scambiare file audio e video personali con altri utenti), ma anche tutte le applicazioni del web 2.0, come YouTube, Virgilio Video e Flickr (portale dove è possibile inserire foto personali e condividerle con il resto della rete), richiedono una buona velocità di upload per condividere questo tipo di file. E Telecom Italia "potenziando" la connessione alla rete ha soddisfatto anche le fasce più giovani, quelle che davanti al computer ci sono cresciute. Ma non solo. La vera rivoluzione è arrivata con "Unica", la prima offerta quadruple play. Con una vera novità: il telefono di casa e il cellulare si fondono in un solo apparecchio, "Unico". Il telefonino si trasforma in un terminale versatile, capace di diventare telefono fisso e poi tornare "se stesso", conservando le comodità tipiche di terminale mobile. La rubrica per esempio, ma anche l'agenda e quelle opzioni che ne fanno un compagno di lavoro.
E i vantaggi non sono pochi. «Una volta -spiega Gelmini- bisognava usare strumenti diversi per telefonare da distinte location. Uscire per la strada e telefonare con il telefono di casa era impensabile. Oggi non c'è più bisogno di dover cambiare abitudini in base al telefono che si utilizza. Abbiamo semplificato la vita del cliente che avrà un solo telefono, con la rubrica e l'interfaccia a cui è sempre stato abituato e a cui è affezionato, attraverso il quale potrà avere la migliore prestazione economica».
Insomma, un telefono intelligente, che semplifica la vita dell'utente e, soprattutto, aiuta ad alleggerire la bolletta. Grazie alla tecnologia "dual mode" e ad un software sviluppato da Telecom Italia, "Unico" consente, in casa, di distinguere le chiamate verso rete fissa da quelle verso rete mobile, indirizzandole rispettivamente su Alice Wi-Fi e su rete Umts. Quando si è fuori casa, quindi senza la copertura di Alice, il terminale funziona semplicemente come un telefonino utilizzando la rete mobile. Il servizio sfrutta inoltre la tecnologia Voip. Le telefonate passano direttamente attraverso la rete ADSL, con un sensibile risparmio sulla bolletta. Il Voip è uno dei grandi vantaggi che la diffusione della banda larga ha comportato, «ma a differenza di altri servizi - continua Gelmini - è stato poco avvertito, anche se abbiamo già superato il milione di clienti. La telefonata non è diversa dalle telefonate tradizionali, anche se passa attraverso la rete. La percezione della diversità del servizio si ha solo alla fine del mese, quando si paga la bolletta e ci si rende conto della differenza dalla vecchia modalità». Ma con "Unica", attraverso la rete Adsl, oltre ai dati e alla voce, entra in casa anche la tv. Si può accedere, infatti, ai contenuti di Alice Home TV, il servizio di TV via ADSL di Telecom Italia, che mette a disposizione, direttamente sul televisore di casa, oltre duecento canali, circa tremila titoli all'anno tra film e telefilm e migliaia di contenuti live e on demand.Televisione, navigazione veloce e voce, grazie alla banda larga. Poi toccherà alla fibra ottica che assicurerà velocità ancora superiori. E qui si aprono nuovi scenari, ma questo è un’altro mondo, dietro l’angolo, quando la banda sarà ancora più larga.