In viaggio coi cuccioli verso l’isola set dello «Squalo» e meta vip

diVia da New York, direzione Newport. Baby e Jack accettano con grande felicità lo spostamento verso est, il caldo di Manhattan non si addice a chi cammina a quattro zampe ad un altezza massima di 40 centimetri da un infuocato marciapiede. Molto meglio il clima temperato del Rhode Island. Per anni a Newport si è tenuta la famosa Coppa America, il più famoso e il più antico trofeo nello sport della vela, ma a spingerci fino qui non è stata la voglia di navigare ma il desiderio di rivivere per qualche ora l’atmosfera dell’era del jazz, gli anni 20 di New York e Long Island raccontati nel romanzo Il Grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald. E qui a Newport si trova la meravigliosa villa Rosecliff, costruita tra il 1898 e il 1902, ha ospitato nei suoi saloni la famosa scena del ballo nel film The Great Gatsby del 1974. In questi giardini hanno vagato felici e senza guinzaglio Baby e Jack, due cagnolini felici di respirare l’aria dell’atlantico. Inconsapevoli delle storie che questa villa conserva tra le sue mura. Lasciata Newport ci dirigiamo verso est. Prossima tappa l’isola di Martha’s Vineyard.
Dormiamo nella piccola citta di Falmouth e non posso fare a meno di notare come la provincia americana sia molto più amichevole nei confronti dei cani di quanto non fosse New York: possono entrare quasi dovunque e fuori dai negozi ci sono scodelle ricolme d’acqua e biscottini a disposizione. In albergo non ci fanno nemmeno pagare il supplemento di 25 dollari che spesso si paga per gli ospiti a 4 zampe. La mattina dopo sveglia all’alba, ci aspetta un traghetto per raggiungere Martha’s Vineyard. Baby e Jack vivono una nuova esperienza, un giro in barca. Jack non riesce a guardare il mare, e preferisce sdraiarsi sotto una panchina a poppa, Baby non distoglie lo sguardo un attimo dalle onde. Il viaggio dura un’ora, arriviamo a Vineyard Haven e grazie al primo negozio di souvenir mi ricorda il motivo di questa visita.
In vetrina sono esposte varie t-shirt su cui è stampato il manifesto del film Lo squalo. Il film è del 1975, il regista è Steven Spielberg, ed è stato girato nelle acque, nelle spiagge e nei piccoli villaggi di quest’isola. Baby e Jack si lasciano andare ad annusare conchiglie e pesci. È incredibile il successo che i miei due cani ottengono su quest’isola. Ed è così che conosco due turisti canadesi che mi raccontano di aver deciso di venire in vacanza qui dopo aver letto che è il posto in cui passa le sue vacanze estive il Presidente Obama. Mi dicono che Mr. Obama affittava una casa proprio al centro dell’isola, pare abbia pagato 50.000 dollari d’affitto. Ora la casa è stata venduta per 23 milioni di dollari. Arriva la sera. Il traghetto ci riporta a Woods Hole. La mia cena è un panino con l’aragosta. Baby e Jack sono felici con la loro scatoletta a testa. Domani è un altro giorno, ma quello appena passato è stato meraviglioso.