Vitelli: «La nautica resta una grande opportunità»

Cannes «L'industria nautica, al quinto posto nell'export made in Italy, resta una delle grandi opportunità di sviluppo sui mercati mondiali». Paolo Vitelli, presidente-fondatore del gruppo Azimut-Benetti e past president Ucina, non ha dubbi. E spiega: «Perché è uno dei settori in cui siamo leader assoluti. Il nostro design e la nostra tecnologia restano all'avanguardia. Sappiamo che il nostro gruppo ha una responsabilità particolare nel valorizzare e indirizzare il mercato. Per questo la nostra ricerca esplora ambiti nuovi, sia per quanto riguarda i materiali a basso impatto sia per rispondere a un nuovo modo di navigare».
A Cannes il gruppo ha schierato una flotta di 22 barche, compresi i primi 4 nuovi modelli dei 30 annunciati nei prossimi tre anni. Si tratta di Atlantis 34', un progetto completamente nuovo ma con codici di stile e funzioni dei modelli più grandi; Magellano 43', il terzo modello della collezione dedicata ai navigatori, forse il più atteso, disponibile in versione flybridge o hard top; Azimut 55S, la barca che rivoluziona il segmento con le tre cabine spostate verso il centro, lasciando lo spazio di prua per il locale marinaio; Benetti Classic Supreme 132', battezzato «Petrus II», nuovo modello di oltre 40 metri della gamma Benetti Class. A Cannes è ormeggiato anche Benetti «Diamonds Are Forever» che con i suoi 61 metri è lo yacht più grande mai presentato in Costa Azzurra. Intanto è arrivata una ricca commessa da un armatore brasiliano: un 90 metri della gamma Benetti Class.
«Stabilità economica e solidità patrimoniale - aggiunge Paolo Vitelli - ci hanno consentito di affrontare la crisi con serenità. Quanto ha costruito la nostra azienda ci assicura grande libertà di pensiero e di azione». In poche parole: aumento della quota di mercato, e valore della produzione attorno ai 600 milioni. Mentre il piano industriale dei prossimi tre anni prevede investimenti per 60 milioni.
Nell'ottica del continuo miglioramento e completamento dei servizi ai clienti, il gruppo di Paolo Vitelli sta progettando un Polo Integrato della Nautica a Varazze con l'obiettivo di aggregare in un unico insediamento la cantieristica di produzione, l'assistenza, la manutenzione, il refitting, l'offerta degli ormeggi e dei servizi per il diporto. Tutto nell'ex area dei cantieri Baglietto acquisita recentemente. Si tratta di un'area adiacente al porto turistico Marina di Varazze, pure realizzata e gestita dal gruppo Azimut-Benetti.

Annunci Google
Altri articoli