Vitrum 2017, macchine tech e design d'autore

Il Salone internazionale italiano del vetro, con 237 espositori da tutto il mondo, mette in mostra le ultime novità per l'industria in Fiera Milano. L'evento "Interpretazioni d’autore - Glass experiences"

Visitatori in crescita e grande attenzione all'innovazione per le aziende a Vitrum 2017 il Salone internazionale italiano del vetro, aperto fino al 6 ottobre a Fiera Milano con 237 espositori da tutto il mondo, che presenta le ultime novità per quello che riguarda le macchine, gli accessori e i prodotti speciali per la lavorazione del vetro piano e del vetro cavo.
Salone che dedica anche importanti focus ai momenti di confronto e approfondimento come quello che ha interessato le Associazioni Internazionali del Vetro che, dopo la prima convention svoltasi a Murano lo scorso giugno, si sono incontrate nuovamente a Milano per focalizzare le prime linee guida operative.

"Al centro dell’attenzione - ha spiegato Aldo Faccenda, presidente di Gimav, che ha presenziato all’evento - i temi più attuali del settore, già emersi nel corso dell’appuntamento muranese. Questa mattina è stata una preziosa occasione per approfondire le istanze sia per Paese sia per associazione. Il vetro è al centro del nostro mondo e le parole chiave per il futuro prossimo del settore, oggi, sono state identificate: standardizzazione produttiva e tecnica, educazione e formazione; temi storici e culturali; energia e tutela dell’ambiente. Ecco - conferma Faccenda - al tavolo ognuno di noi ha potuto esprimersi e adeguare anche alle proprie specificità locali le necessità e le istanze, condividendone i traguardi raggiunti o potenziali. Con soddisfazione possiamo dire che già oggi abbiamo raggiunto un buon risultato in termini di concertazione e propositività. La prossima tappa, la seconda Convention Internazionale, è già fissata per la primavera 2018 e, dato il successo della scorsa edizione, la location sarà ancora una volta Murano".

L’innovazione è stato invece il filo conduttore dei quattro speech del seminario What’s hot in glass processing durante i quali Adi, Glaston e Rcn Solutions hanno presentato alla platea le loro novità in termini di tecnologie applicate alla meccanica per la lavorazione del vetro. Una formula di per sé già inedita nel mercato fieristico italiano, ma di notevole attrazione, tanto che Vitrum punta a riproporla anche nella prossima edizione, nel 2019 rafforzandone l’impatto.

Giovedì 5 ottobre, alle ore 14.30 (Sala Gemini - Centro Servizi Stella Polare, Fiera Milano Rho), appuntamento con Le nuove leggi e normative per il vetro nell'edilizia, seminario organizzato da Assovetro Csi Spa, Gimav e Stazione Sperimentale del Vetro, in collaborazione con Ice Agenzia e Vitrum. Il meeting vede gli interventi Mario Boschi (Assovetro), Ennio Mognato (Stazione Sperimentale del Vetro), Marco Scanagatta (Csi Spa).

Evento di forte richiamo di questa edizione di Vitrum è anche la mostra Interpretazioni d’autore - Glass experiences (Padiglione 7 - stand A21-B30), nel cuore dell’area Tecnologia & Innovazione, una finestra ad alto contenuto di design, per presentare al pubblico internazionale del Salone una selezione delle più affascinanti creazioni in vetro, ma non solo. In mostra opere esclusive, raffinate, originali, sintesi di quella creatività italiana così apprezzata sugli scenari internazionali. Dall’antica tradizione vetraria ai concept più contemporanei: il vetro e il design svelano alcuni dei loro molteplici volti e, attraverso la lente dell’esperienza tecnologica, esprimono tutte le potenzialità dell’innovazione.